Cesena, clamoroso ribaltone: 2-1 a Reggio Emilia al Sassuolo

Sembrava già scritta la vittoria del Sassuolo con il gol in apertura di Lorenzo Pellegrini. Poi arriva il rigore di Camillo Ciano all’81’ e la rete di Karim Laribi all’ 84′. Cesena ai quarti di Coppa Italia dopo 46 anni dall’ultima volta. Affronterà la vincente tra Roma e Sampdoria.

FORMAZIONI:

Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Adjapong, Antei, Acerbi, Dell’Orco; Pellegrini, Sensi, Duncan; Politano, Iemmello, Ragusa. All. Di Francesco.

Cesena (3-5-2): Agazzi; Perticone, Ligi, Rigione; Balzano, Cinelli, Vitale, Laribi, Renzetti; Ciano, Rodriguez. All.Camplone.

CRONACA:

Il Sassuolo non perde tempo e si riversa immediatamente nella metà campo del Cesena. Grande protagonista di inizio gara é Lorenzo Pellegrini, la cui conclusione chiama alla prima grande parata Agazzi. Il portiere si ripete sul seguente calcio d’angolo sventando un tiro di Politano, ma nulla può sul tap-in vincente proprio del centrocampista. Il Sassuolo continua a mainare gioco e con Iemmello sfiora il raddoppio non arrivando di un soffio sul cross ben calibrato di Adjapong. Gli ospiti provano a farsi vedere in avanti, ma faticano ad impegnare Pegolo. Il Cesena dimostra di essere una squadra ben organizzata, affrontando il Sassuolo a viso alto. Le occasioni da rete tardano ad arrivare, con i padroni di casa che si limitano ad amministrare il vantaggio minimo senza correre particolari pericoli. L’ultima occasione della frazione capita a Iemmello, che si vede respingere la conclusione da un avversario ben appostato.

La ripresa sembra quasi una formalità per i padroni di casa, che devono solo trovare il goal del ko. La chance d’oro capita sulla testa di Politano, perfettamente imbeccato dal cross dalla sinistra di Dell’Orco, ma la sua zuccata esce di un soffio sopra la traversa. Il Sassuolo detta i ritmi di gioco e controlla la gara con parsimonia. Iemmello ha la palla del 2-0, ma in contropiede si lascia ipnotizzare da Agazzi. Nei 10′ finali succede l’impensabile. Antei stende in area Cocco e per l’arbitro non ci sono dubbi nell’indicare il dischetto. Sul punto di battuta si presenta Camillo Ciano che non sbaglia. Si profilano i supplementari. Se non fosse che Balzano riesce ad irrompere sulla destra e mettere dentro un suggerimento rasoterra che Karim Laribi ha trasformato in goal prendendo controtempo Pegolo. é la rete del passaggio del turno.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter