Caso Schwazer: negative le ultime analisi

Le ultime analisi di Schwazer risalgono al 22 giugno.

Il campione non presenta tracce del testosterone rilevato a gennaio e che sarebbe costato al marciatore altoatesino tutta questa dolorosa trafila di udienze per dimostrare la propria innocenza. Il controllo sarebbe stato disposto dal CONI, come si apprende da fonti vicine al pool di difesa scelto da Schwazer per provare a partecipare a Rio 2016. Sarebbe il 20° subito dall’ottobre 2015, sia da parte dello stesso comitato olimpico nazionale, sia da parte della Iaaf. Quasi tutti i controlli sono stati effettuati a sorpresa e fuori dalle competizioni.

Nel frattempo Alex é pronto a partire per Rio de Janeiro e a continuare a lottare per riuscire a riconquistarsi il posto nelle gare di marcia. L’8 agosto é prevista un’udienza per chiarire definitivamente la sua posizione, poi si saprà il suo destino.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter

Maglie Juve Home e Away Image Banner 300 x 250