Can Oncu riscrive la storia! Trionfo a Valencia

Can Oncu precede Martin e McPhee

Can Öncü scrive la storia, vincendo il Gran Premio di Valencia, ultima tappa del Motomondiale 2018, al debutto assoluto. Era dal 1991 che un pilota non vinceva al debutto in classe leggera, all’epoca fu Noboru Ueda che vinse a Suzuka in 125. Una gara da record per il pilota turco: il più giovane nella storia a prendere il comando di una gara, record tolto a Fabio Quartararo, e pilota più giovane a vincere una gara, il primato precedente portava il nome di Scott Redding. Giornata storica anche per la Turchia che per la prima volta nella storia del Motomondiale porta un pilota sul gradino più alto del podio.

Parte bene dalla pole Tony Arbolino, che sin dalla prima curva inizia a dettare il passo, portandosi dietro Marco Bezzecchi. Nel frattempo nelle retrovie, a causa delle difficili condizioni della pista, sono tante le cadute, tra cui anche Lorenzo Dalla Porta e Dennis Foggia.

A venti giri dalla fine cade Marco Bezzecchi, mentre è in seconda posizione. Pilota ok che riesce a ripartire nelle retrovie. Se ne avvantaggia la wild card Can Öncü che passa in seconda posizione.

Otto giri dopo arriva il colpo di scena, Tony Arbolino cade e lascia il comando della gara al pilota turco. Scivolata totalmente inaspettata, il pilota del team Marinelli Snipers stava letteralmente dominando e sembrava in gestione, ma le difficili condizioni lo hanno tradito. Nel frattempo cade per la seconda volta Bezzecchi mentre stava recuperando.

Nel frattempo si accende la battaglia per il podio. A sette giri dalla fine Oncu ha oltre 7 secondi di vantaggio e alle sue spalle i due alfieri del team Gresini, Martin e Di Giannantonio insieme a McPhee, si danno ‘battaglia’ per il secondo posto.

Vince Can Öncü (KTM Ajo), davanti a Jorge Martin e John McPhee.

Fabio di Giannantonio chiude al quarto posto, conquistando anche il secondo posto nella classifica mondiale, a scapito di Marco Bezzecchi. Quinto al traguardo Enea Bastianini, seguito da Jaume Masia e Niccolò Antonelli. Nakarin Atiratphuvapat Marcos Ramirez e Celestino Vietti completano la top ten.

Dodicesimo Stefano Nepa, mentre andrea Migno chiude 14esimo, conquistando il premio Dunlop assegnato al pilota che nel corso della stagione recupera più posizioni in griglia di partenza al via. Dopo la caduta iniziale, Lorenzo Dalla Porta ha chiuso in 18esima posizione.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Can Oncu Red BUll KTM Ajo 43:06.37
2. Jorge Martin Del Conca Gresini Racing +4.07
3. John McPhee Cip Green Power +6.13
4. Fabio Di Giannantonio Del Conca Gresini Racing +12.89
5. Enea Bastianini Leopard Racing +14.73
6. Jaume Masia Bester Capital Dubai +21.98
7. Niccolò Antonelli SIC58 Squadra Corse +26.64
8. Nakarin Atiratphuvapat Idemitsu Honda Team Asia +30.75
9. Marcos Ramirez Bester Capital Dubai +33.41
10. Celestino Vietti Sky Racing Team VR46 +39.00

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo