Burkina Faso-Egitto 4-5 d.c.r

FORMAZIONI:

Burkina Faso (4-2-3-1): Kouakou; Yago, Dayo, Kone, Coulibaly; Traore, Kabore; Traore, Toure, Nakoulma; Bance. All. Duarte

Egitto (4-2-3-1): El Hadary; El Mohamady, Hegazy, Gabr, Fathy; Hamed, Salah; Salah, El Said, Trezeguet; Kahraba. All. Cuper.

CRONACA:

Allo Stade d’Angondjé di Libreville sono stati ‘Gli Stalloni’ a partire meglio e a rendersi pericolosi già all’8’ quando El Hadary si è dovuto superare su conclusione di Blati. La squadra allenata da Hector Cuper stenta ad entrare in partita e prima è Bance a sfiorare ancora la rete del vantaggio per il Burkina Faso, poi al 19’ è Nakoulma a provarci con un tiro a giro. L’Egitto, con il passare dei minuti, inizia a prendere campo e al 38’ è Kahraba a rendersi pericoloso. E’ l’ultima azione degna di nota di un primo tempo che ha visto far meglio la squadra allenata da Paulo Duarte.

Nella ripresa, ancora Burkina Faso in proiezione offensiva, al 66’ però è Mohamed Salah a trovare con un sinistro di chirurgica precisione, il goal che porta in vantaggio i Faraoni. Il Burkina Faso non demorde e si riversa in attacco alla ricerca del pareggio che arriva già al 73’ quando Bance, uno dei migliori in campo, in area ha tutto il tempo di stoppare palla e battere El Hadary. Gli Stalloni non si accontentano e all’81’ è Nakoulma a chiamare ancora all’intervento il portiere egiziano. Il risultato non cambia, si deve andare all’extra time.

Nei supplementari la musica non cambia, è la squadra di Duarte a fare la partita. Al 94’ ci prova Bance, 3’ più tardi la retroguardia egiziana è in affanno ma riesce a sventare la minaccia portata da Diawara. Al 102’ ancora Nakoulma protagonista, il suo sinistro finisce a lato. L’attaccante del Burkina Faso non trova la porta anche ad inizio del secondo tempo supplementare e il risultato resta fermo sull’1-1.

Ai rigori Abdallah El-Said è il primo a presentarsi sul dischetto e si fa ipnotizzare da Koffi. Alain, Sobhi, Diawara, Hegzy, Yago, e Salah non sbagliano, per la conclusione decisiva si presenta il portiere Koffi dagli 11 metri, El Hadary para. Warda invece realizza e porta avanti i Faraoni che, grazie alla parata ancora di El Hadary su Traore trovano la finale.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter