Il Brasile vola ai quarti 2-0 al Messico

Il Brasile soffre un tempo con il Messico, poi sblocca tutto Neymar nella ripresa e serve il 2-0. Mancherà Casemiro nel quarto di finale.

FORMAZIONI:

Brasile (4-2-3-1): Alisson; Fagner, Silva, Miranda, Filipe Luis; Paulinho, Casemiro; Willian, Coutinho, Neymar; Jesus. All. Tite.

Messico (4-3-3): Ochoa; Alvarez, Ayala, Salcedo, Gallardo; Herrera, Marquez, Guardado; Vela, Hernandez, Lozano. All. Osorio.

CRONACA:

Partita bella e intensa quella di Samara, con le due squadre che, con qualità ed atteggiamenti tattici diversi, hanno a loro modo cercato con ogni mezzo di riuscire a prevalere. Che le cose per il Brasile non fossero esattamente semplici lo si è capito fin dalle prime battute. Il ritmo si è fatto fin da subito altissimo, il Messico ha dimostrato di avere la forza e la qualità per provare a reagire alle folate dei campioni di Tite ed è riuscito anche a rendersi pericoloso grazie soprattuto alle giocate di Lozano e Vela. Impostato per giocare una partita di contenimento e rapide ripartente, El Tricolor ha dovuto per forza di cose fare i conti con l’enorme dose di talento del quale il Brasile può disporre ma, nei momenti più complicati, ha potuto fare affidamento su un Ochoa in grande giornata.

Nella ripresa, a cambiare il volto di una partita che rischiava di mettersi su binari non giusti, è stato il solito Neymar. Nel momento in cui il Brasile ha alzato maggiormente il proprio baricentro ed ha costretto i propri avversari ad arretrare, è stato il fuoriclasse del PSG, con un guizzo, a segnare quella rete che ha reso la strada più in discesa. Il Messico, seppur mai domo, ha dovuto fare i conti con la capacità del Brasile di gestire la situazione senza particolari affanni. La squadra di Tite continua così la sua avventura a Russia 2018, dimostrandosi compagine completa perché anche provvista di una solidità ‘europea’. La Seleçao manda un altro messaggio alle pretendenti per il titolo di Campione del Mondo e lo fa mentre il Messico si appresta a fare i bagagli.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter