Brasile-Haiti 7-1: i verdeoro si divertono, tripletta di Coutinho

Il Brasile trova la prima vittoria in Coppa America travolgendo Haiti, tripletta per Coutinho e doppietta di Renato Augusto. A segno anche Lucas Lima e Gabriel.

al 14′, 29′ e al 92′ Coutinho (Brasile), al 35′ e al 86′ Renato Augusto (Brasile), al 59′ Gabriel Barbosa (Brasile), al 67′ Lucas Lima (Brasile) e al 70′ Marcelin (Haiti)

Brasile (4-2-3-1): Alisson; Dani Alves, Marquinhos, Miranda, Filipe Luis; Casemiro, Elias; Willian, Coutinho, Hulk; Jonas. All. Dunga.

Haiti (4-3-3): Placide; Jaggy, Genevois, Jerome, Lafrance, Alcenat; Marcelin, Hilarie; Guerrier, Belfort, Louis. All. Neveu

Doveva essere una passeggiata di salute per il Brasile contro Haiti nella seconda partita in Copa America e così è stato, dopo il deludente pareggio iniziale con Ecuador, i verdeoro si sono rifatti contro l’incolpevole  Haiti. Anche se la squadra di Dunga ha vinto facilmente, la differenza di qualità con gli avversari era  troppo elevata  per dire che il Brasile che tutti vogliamo vedere in campo sia tornato. Nonostante la vittoria contro la piccola nazionale caraibica, il Brasile sembra avere ancora qualcosa in meno rispetto alle rivali Colombia, Argentina e Messico, candidate sempre di più alla vittoria finale. I brasiliani non hanno mai dovuto temere gli haitiani e alla fine hanno messo a segno una goleada per 7 a 1 che perlomeno ha fatto divertire i numerosi tifosi che affollavano lo stadio di Orlando dove si è svolta la partita. Il passaggio del turno sembra assicurato per Dani Alves e compagni, ma non sarà facile arrivare in finale.

In assenza di Thiago Silva è Dani Alves il capitano del Brasile per questa Copa America. Il terzino del Barcellona che la   Juventus vorrebbe portare in Italia, si è mosso molto  bene anche se di certo gli attaccanti di Haiti non possono essere considerati degli sparring partner difficili. Come era prevedibile è il Brasile a impostare il gioco grazie a Casemiro che si muove bene in mezzo al campo. Al 14′  arriva già il primo gol grazie a una serpentina di Coutinho che  fa partire un bolide da fuori area su cui il portiere Placide può poco. Dieci minuti dopo è ancora Coutinho a insaccare a porta vuota dopo una bella azione di Jonas. Poi è Placide a fare una papera clamoroso, rilanciando sui piedi di Dani Alves che mette in mezzo dove Renato Augusto insacca di testa indisturbato. Nel secondo tempo la musica non cambia ed è il giovane Gabriel Barbosa a segnare con un bel sinistro da dentro l’area. Tocca poi a Lucas Lima ad  entrare nel tabellino grazie a un colpo di tesa. Haiti sembra sparito dal campo, ma in qualche modo riesce a mettere a segno la rete della bandiera grazie a Marcelin che ribatte in rete dopo una respinta del futuro romanista Alisson. Alla fine anche Renato Augusto realizza una doppietta, ma la partita ha perso ogni valore. Il match prosegue senza sussulti se si esclude una bella parata di Placide che riscatta qualche errore dei minuti precedenti. Infine Coutinho realizza un altro gol per una tripletta personale che dimostra come forse l’Inter l’abbia scaricato troppo presto.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter