Boxe Preolimpico di Baku che assegna gli ultimi pass

Si sono svolti a Baku (Azerbaijan) i sorteggi per il preolimpico mondiale di boxe che assegnerà gli ultimi pass riservati ai dilettanti per Rio 2016.

Vediamo quali sono stati i sorteggio per i pugili azzurri:

-52 kg (5 pass per Rio): non un cammino semplice per Vincenzo Picardi. Il peso mosca di Casoria affronterà al primo turno l’ucraino Ihor Sopinski, di 11 anni più giovane e quinto agli Europei 2015. Più agevole sarebbe l’eventuale ottavo con uno tra l’etiope Abel Kedebe Tufa ed il tagico Favzen Rakhmatshoev. Nel match decisivo dei quarti di finale, infine, il 32enne potrebbe ritrovarsi sul ring l’astro nascente statunitense Antonio Vargas, vincitore dei Giochi Panamericani nel 2015.

-56 kg (5 pass): Riccardo D’Andrea incrocerà i guantoni con il messicano Ivan Jesus Delgado in una sfida che si annuncia equilibrata. A seguire affronterebbe l’ostico mongolo Tsendbaatar Erdenebat. L’azzurro si trova nella stessa sezione del tabellone del coreano Sangmyeong Ham, testa di serie n.3 e medaglia di bronzo ai Mondiali juniores 2011.

-60 kg (5 pass): debutto insidioso per Domenico Valentino al cospetto dell’ungherese Miklos Varga, 29enne già bronzo europeo nel 2008 e nel 2013. Superato lo scoglio magiaro, il campano potrebbe ritrovarsi un’autostrada verso la semifinale, anche se ai quarti potrebbe trovarsi di fronte l’ostico turco Volkan Gokcek.

-64 kg (5 pass): non è stato un buon sorteggio per Donato Cosenza. Se il kirgico Ermek Sakenov o il giapponese Masatsugu Kawachi sembrano avversari fattibili, molto più complicato sarebbe l’eventuale ottavo con l’emergente francese Hassan Amzile, che lo scorso anno perse solo per split decision da Vincenzo Mangiacapre ai Giochi Europei di Baku. Ai quarti, poi, il britannico Pat McCormack, argento agli Europei 2015. Un’eventuale sconfitta con quest’ultimo, tuttavia, potrebbe comunque valere Rio se l’avversario (come da pronostico) dovesse vincere il torneo.

-75 kg (5 pass): avvio complicato per Salvatore Cavallaro contro l’esperto turco Onder Sipal, vincitore dei Giochi del Mediterraneo nel 2009. Alla portata l’eventuale incontro successivo con l’olandese Max Petrus Van der Pas. Agli ottavi possibile incrocio con l’ecuadoriano Marlo Suarez Delgado, già presente a Londra 2012. Se dovesse arrampicarsi fino ai quarti, anche qui il pugile siciliano non troverebbe un avversario irresistibile.

+91 kg (1 pass): Guido Vianello deve necessariamente vincere il torneo per volare alle Olimpiadi. Il tabellone, fino alla finale, sembra dalla sua parte. Prima il brasiliano Rafael Duarte Lima, poi il cinese Haipeng Mu, quest’ultimo 20enne da non sottovalutare, capace nelle WSB di battere il turco Ibrahim Demirezen. Possibile semifinale con l’americano Marlo Moore. Sono tutti avversari alla portata del pugile romano. Una volta in finale, Vianello con ogni probabilità troverebbe uno tra l’irlandese Dean Thomas Gardiner ed il russo Maxim Babanin, quest’ultimo già sconfitto dall’azzurro nelle WSB ai punti e con verdetto unanime.

Non ci resta solo una cosa da fare forza azzurri Rio e’ alla vostra portata.

 

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter