Bolognesitá, pensiero da tifoso di Bologna

“Penso che un sogno cosi’ non ritorni mai piu’ “diceva Domenico Modugno,in una canzone che e’ diventata  simbolo made in Italy nel mondo ma che noi Tifosi Bolognesi possiamo adottarla con l’inizio “dell’era Joey Saputo” , il vero tifo di bologna.

 
Eh si, e’ proprio il caso di dirlo che stiamo assistendo ad uno spettacolo che al Dall’Ara e in giro per gli stadi d’Italia non eravamo più’ abituati a vederlo,vivevamo di ricordi in bianco e nero o di qualche cometa a colori targata era Gazzoni ma pur sempre con la parola salvezza come un “MUST” per ogni campionato e se per caso usciva un’annata degna del vessillo rossoblu e della sua storia il sogno veniva mozzato sul più’ bello con la vendita dei giocatori più’ forti per fare cassa e vivere alla giornata……….oggi e’ tutta un’altra storia,oggi si pensa in grande,oggi il futuro e’ nostro bologna.
 
Ora pero’ e’ giusto fare anche un’attimo mente locale sull’ultima partita a Palermo dove il Bologna ha fatto la sua gara provando di vincerla senza riuscirci ma pur sempre imponendo il suo gioco,sento dire in una sorta di Tam Tam costante sia da qualche network locale o scritto nei giornali “IL BOLOGNA HA SPRECATO UN’OCCASIONE” oppure “PERSA L’OPPORTUNITA’ PER AVVICINARSI ALL’EUROPA LEAGUE” oppure ancora “DESTRO NON E’ UNA VERA PUNTA”……spero che sia tutto uno scherzo questo vero????
 
Lunedi’ 29 febbraio mi sono rifiutato di leggere i giornali o di ascoltare la radio e spero che qualche tifoso faccia mente locale dove eravamo e come eravamo messi fino ad un’attimo fa e dove siamo adesso ma soprattutto che tipo di Management  si e’ insediato a Castel Debole che alle parole seguono sempre i fatti con un programma degno di una grande Club come Il Bologna.
 
Faccio una domanda:
 
-Dove sono finiti tutti coloro che ad inizio campionato contestavano l’operato di Corvino dandogli del bollito?
Sono gia’ saliti sul carro del vincitore?
Come si puo’ avere l’arte della polemica gratuita nei confronti di addetti ai lavori che orbitano nel mondo del football da decenni e che hanno fatto parte della storia scovando  talenti o giocatori importanti?
Faccio un salto a ritroso e mi vengono in mente certe gestioni sciagurate che avevano ridotto il Bologna ad una barzelletta,con un cane come presidente prestanome “Ghunter” oppure l’era Casilliana  per non poi dimenticare l’ultima fresca di scenette da sit-com calcistica con dimenticanze di giocatori all’aeroporto e quant’altro.
 
Prendo spunto dal Presidente del Club Niccolo’ Galli Andrea Persico quando durante il nostro recente incontro per discutere di faccende del club mi ha detto…..”questa squadra mi sta facendo innamorare domenica dopo domenica”…….
Ecco questo e’ lo spirito che vorrei sentire unanime,queste sono parole sacrosante di tifosi che hanno preso l’aereo e facevano parte di quei “300 che alle Termopoli del Barbera di Palermo” hanno tifato e elogiato le gesta dei nostri giocatori e tutti insieme conquistato un buon punto.
 
E’ arrivato il momento di pensare in grande “regaz”,e’ arrivato il momento che quando parliamo del Bologna in qualsiasi occasione che essa sia va bene elogiare il passato coi suoi campioni ma culliamo il sogno di far parte di un progetto che segnera’ tappe fondamentali e il bello deve ancora venire quindi voglio concludere il mio punto riallaciandomi ad un nostro caro amico rossoblu’ scomparso 4 anni fa che diceva:
 
L’ANNO CHE STA ARRIVANDO TRA UN’ANNO PASSERA’,IO MI STO PREPARANDO E’ QUESTA LA NOVITA’……
 
Un modo per ricordare il nostro ” GRANDE LUCIO”  e per cantare a squarciagola fino alla fine FORZA BOLOGNA.
 
Cordialmente a tutti i tifosi del Bologna.
 
Andrea – tifoso del Bologna
 
 

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter