Bologna: un piccolo sforzo per non rimanere una squadra incompiuta.

Nonostante la pesante sconfitta maturata ieri sera contro il Torino per 5-1, il mercato del Bologna fin qui visto si può considerare un buon mercato.

Gli arrivi di Nagy, Krejici, Di Francesco, Dzemaili solo per citarne alcuni sono ottimi acquisti congeniali al sistema di gioco del Mister. Ma per non rimanere un’eterna incompiuta, da questi ultimi giorni di mercato, la società Rossoblù deve acquistare un paio di pedine per sistemare la rosa.
Dati per fatti ormai Torosidis e Sadiq prelevati dalla Roma, alla squadra manca un centrale di rilievo e un’attaccante che possa sostituire Destro, o che possa giocare con lui.
Per rinforzare il reparto dei centrali si pensa ad Helander del Verona, discreto giocatore che potrebbe essere utile alla causa bolognese; anche perché si è capito che senza Maietta (che fisicamente non riesce a fare tutta la stagione) dietro si balla e parecchio. Tra gli altri giocatori per il reparto arretrato, si parlava anche di Biraschi, giocatore dell’Avellino e della nazionale Under 21, ma sembra che il Genoa sia in vantaggio sul giocatore e di Heurtaux dell’Udinese, chiuso da Felipe e Danilo, che potrebbe rientrare in uno scambio con Crisetig che a Udine piace tanto.
Il reparto più completo è la linea mediana, dove, con l’arrivo di Dzemaili, hai dato a Donadoni quel pizzico di esperienza che mancava in mezzo al campo. Arriverà qualcuno solo se partirà qualcuno. Il nome caldo in uscita è quello di Crisetig (piace sia all’Udinese che all’Empoli), partendo lui si libererebbe un posto a centrocampo e si punterebbe tutto su Viviani, ottimo prospetto che tanto piace a Bigon.
Infine l’attacco, arrivato Sadiq che si giocherà con Floccari il ruolo di vice Destro, urge un altro innesto di qualità. Svanito il sogno Balotelli (al quale Fenucci ha detto NO), è rimasto solo in sogno Saponara, giocatore graditissimo a Donadoni e che ti permetterebbe di fare quel salto di qualità verso l’alto che tutti noi ci aspettiamo. Con Saponara in rosa, la squadra acquisterebbe tanta qualità e quell’ultimo passaggio che tanto manca a questo Bologna. Altro giocatore che rientrerebbe nei piani rossoblù è Iturbe chiuso a Roma dall’abbondanza di giocatori offensivi che ha Spalletti.
Insomma ci sono ancora 3 giorni alla chiusura del mercato, i 15 milioni presi dalla cessione di Diawara, saranno reinvestiti per “aggiustare” questo Bologna e renderla una squadra capace di giocarsela con tutti e di farci divertire e perché no sognare.

About the Author

Matteo Negri
Matteo Negri nato a Bologna il 17 novembre 1983. Grande appassionato di sport, ma non mi piace praticarlo. Conduttore radiofonico su radio Bologna uno di una trasmissione dal nome Football Drivetime e conduttore di una trasmissione sportiva su YouTube dal nome singolare!

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter