Bologna, obiettivo decimo posto: centrato

UN BOLOGNA A DUE FACCE LIQUIDA LA SAMPDORIA AL DALL’ARA.

Cornice di pubblico più che apprezzabile, appare  Matuzalem (ex Bologna e Genoa) a salutare la Curva Bulgarelli prima di cominciare l’avventura a stelle-strisce. Parte forte il Bologna, 9′ minuto e Destro fa tremare i pali della porta di Viviano con un colpo di testa ad incrociare sul secondo palo, pallone proveniente da angolo battuto dalla sinistra.

Campanello d’allarme per la difesa di Montella, ma l’avvertimento non viene colto ed al 12′ è Donsah che parte in slalom sulla destra, il suo cross forte e teso viene raccolto da Mounier che insacca di destro infilando il pallone tra le mani di Viviano e la traversa. I rossoblù imperversano e non c’è partita, la Samp è in balìa del centrocampo del Bologna; al minuto 24 Donsah da assistman si trasforma in goleador infilando con un chirurgico rasoterra il palo lontano dove l’estremo blucerchiato non può arrivare (non c’è fallo di Giaccherini sul portatore doriano, prende in pieno il pallone). Il Bologna ha la pecca di non trovare il 3-0, in realtà il gol ci sarebbe anche stato, nato da una geniale punizione di Giaccherini modello beach soccer, ma Mattia Destro addomestica la palla con la mano prima di infilare la porta, e il primo tempo si chiude con la Donadoni’s Band in controllo.

L’intervallo fa male ai rossoblù (film già visto con Napoli, Udinese e Lazio), e il secondo tempo lo fa la Samp. Sale di rendimento tutta la squadra, il Bologna guarda e corricchia, non riesce a contrapporre le giocate convincenti e la superiorità della prima frazione. Al 57′ arriva il gol di Muriel, finta beffarda su Gastaldello e pallone sul palo alla destra di Mirante, i doriani riaprono la gara. Donadoni fa due cambi entrambi obbligati, al 61′ infortunio per Donsah al suo posto entra Luca Rizzo (rientro dopo 1 mese di stop), al 65′ Mounier  appena ammonito fa posto a Matteo Brighi; le sostituzioni non sortiscono l’effetto sperato così si arriva al 2-2 con Correa all’80’, pronto a ribadire in rete, nei pressi dell’area piccola, una  sua stessa conclusione ribattuta da Mirante, anche qui capitan Gastaldello non è esente da colpe. La gara cambia completamente piega, adesso il pallino per chiuderla passa in mano ai genovesi, ma come spesso accade alle squadre in palese difficoltà societaria ecco che affiora la paura di vincere o il così detto “braccino”, manca all’undici di Montella quell’ultimo guizzo per fare i tre punti. Minuto 87′ angolo per il Bologna che nessuno vuole battere, si porta Taider dalla bandierina, il suo cross è deviato di testa da Mattia Destro, il pallone colpisce il braccio di Ricky Alvarez che salta in maniera scomposta, l’arbitro Fabbri assegna il rigore che lo stesso Destro freddamente insacca . Al 3′ di recupero c’è una punizione per la Samp, fallo di Oikonomou su Muriel (poteva starci anche il rosso ma va bene così), la battuta di Fernando impegna Mirante che riesce a bloccare e permettere al Bologna di portare a casa l’intera posta.

Finalmente i rossoblù sfatano il “tabù Dall’Ara” e vincono una gara a due facce, il primo tempo è forse il migliore, con quello del match con la Lazio, da inizio stagione; preoccupa invece il calo mentale che affligge il Bologna nella seconda parte di gara. Mercoledì al Matusa di Frosinone ci sarà la “prova del 9”, in caso di vittoria si potrebbe veramente aprire un altro campionato.

PAGELLE
Bologna (4-3-3):
Mirante 6; Rossettini 5,5, Oikonomou 6,5, Gastaldello 5, Masina 5,5; Taider 5, Diawara 6,5, Donsah 7 (61′ Rizzo 5,5); Mounier 6,5 (65′ Brighi 5,5), Destro 7, Giaccherini 6 (75′ Floccari sv). All. Donadoni 6
Sampdoria (4-3-2-1): Viviano 6; Sala 5, Moisander 5,5, Ranocchia 4, Dodò 5,5; Barreto 5 (46′ Silvestre 6), Fernando 6,5, Soriano 5  (75′ Alvarez 4,5); Ivan 6,5, Correa 7; Muriel 6,5. All.: Montella 5
Marcatori: 12’Mounier, 24’Donsah, 57’Muriel, 80’Correa, 88′ Destro
Ammoniti: Fernando, Silvestre, Mounier, Gastaldello
Espulsi: Nessuno
Spettatori 22.000 circa

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter