Bologna – Fiorentina 1-1

Pari del Bologna con Giaccherini dopo il vantaggio viola di Bernardeschi

Un Bologna con la difesa da inventare,  Diawarà e Masina con 38 di febbre, Destro non proprio in giornata, va ad impattare con la terza forza del campionato. Dicevamo che la difesa tra infortuni e squalifiche andava inventata, gli uomini chiamati in causa da Mister Donadoni rispondono alla grande, Mimmo Maietta e Ibrahima M’baye sono tra i più positivi del’intera partita e Da Costa non fa rimpiangere Antonio Mirante. La partenza vede il Bologna spingere con più continuità rispetto ai viola, Ilicic e Bernardeschi fanno fatica a trovare la posizione, ma  in fase conclusiva manca l’ultimo che possa creare situazioni pericolose. Intorno al 20′ la Fiorentina inizia a carburare spostando il baricentro dentro alla metà campo rossoblù, controllando con la tecnica di Mati Fernandez e Borja Valero  il possesso di palla, arrivando prima con Tello al 33′ e poi con Babacar al 36′ ad impensierire il portiere del Bologna, il primo con parata e deviazione in angolo, il secondo con un destro al volo che sorvola di poco la traversa.
Nessun cambio all’intervallo e il canovaccio della gara non cambia, ci vogliono due “idiozie” di Mati Fernandez per far cambiare la gara, due falli in pochi minuti ed il rosso per doppia ammonizione è inevitabile. Il Bologna prende metri, ma incredibilmente l’inferiorità numerica produce il vantaggio viola con Bernardeschi che sfrutta un imbeccata dalla sinistra ed insacca con un rasoterra sul secondo palo. I rossoblù non accusano il colpo anzi si ricompattano e attaccano a testa bassa, non c’è molta precisione ma lo sforzo viene premiato col pareggio quasi simultaneo (minuto 17′) di Emanuele Giaccherini, fino a quel punto inesistente o quasi. L’azzurro del Bologna va a concludere con un destro chirurgico un azione insistita, culminata con un cambio di gioco sinistra-destra che coglie completamente impreparata la difesa Viola, e spedisce in rete il pallone messo in mezzo da Donsah imbeccato a sua volta da M’baye. Donadoni prova a vincerla inserendo Floccari per Mounier e Konstant per Masina, ma fino al 45′ si vive di sussulti ma azioni da gol vere e proprie non se ne registrano.

Per i rossoblù le notizie sono buone perché giocare alla pari con la terza forza del campionato fino a pochi mesi fa era assolutamente impensabile ed i 30 punti incamerati fanno si che si possa proseguire il campionato nella massima serenità.

Pagelle:
Bologna: Da Costa 6,5; Mbaye 6,5, Gastaldello 5,5, Maietta 6,5, Masina 5,5 (77′ Constant 6); Donsah 6.5, Diawara 6, Taider 6,5 (82′ Brienza sv); Mounier 5,5 (67′ Floccari 6), Destro 5,5, Giaccherini 7. A disp.: Mirante, Stojanovic, Zuniga, Brighi, Zuculini, Morleo, Crisetig, Rizzo. All.: Donadoni 6.
Fiorentina: Tatarusanu 6,5; Roncaglia 5,5, Gonzalo Rodriguez 6, Astori 6; Bernardeschi 7 (90′ Tomovic sv), Vecino 6, Borja Valero 6,5, Pasqual 5,5; Mati Fernandez 4, Tello 6,5 (80′ Zarate sv); Babacar 5,5 (46′ Kalinic 6). A disp.: Sepe, Lezzerini, Blaszczykowski, Kone, Ilicic. All.: Paulo Sousa 6.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter