Bologna domani riparte il ritiro in Austria

BOLOGNA, ITALY - DECEMBER 06: Luca Rossettini # 13 of Bologna FC celebrates after scoring his team's second goal during the Serie A match between Bologna FC and SSC Napoli at Stadio Renato Dall'Ara on December 6, 2015 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Terminato il ritiro di Castelrotto e dopo qualche giorno di riposo la squadra si ritrovera’  a Casteldebole giovedì 28, quando nel pomeriggio partirà per la seconda metà del ritiro in Austria a Kitzbühel, cittadina del Tirolo, dove i rossoblù svolgeranno la terza fase della preparazione estiva fino al 4 agosto,  in quella settimana il Bologna sarà impegnato in tre test amichevoli, molto più impegnative rispetto a quelle giocare a Castelrotto, ecco il programma delle 3 amichevoli:

Sabato 30 luglio ore 18, Saalfelden, BOLOGNA-Al Ain;
Martedì 2 agosto ore 18, Kitzbühel, BOLOGNA-Colonia;
Giovedì 4 agosto ore 18:30, Mittersill, BOLOGNA-Schalke 04.

Inversione di tendenza importante rispetto alle amichevoli abbastanza inutili e poco probanti che abbiamo visto negli ultimi anni, significativo anche del cambio di mentalità della società.

A proposito di cambio di mentalità,  si sentono molte critiche sul mercato rossoblu, critiche abbastanza ingiustificate perché manca ancora più di un mese alla fine del calciomercato e perché fino ad ora sono arrivati  giocatori interessanti e di prospettiva che si vanno ad inserire in un ossatura di squadra già ben definita, come  Kreici che sta facendo vedere giocate molto interessanti e molto bravo a servire assist per i compagni, Verdi e Di Francesco che si stanno dimostrando giocatori utili agli schemi pensati  da mister Donadoni e Nagy appena arrivato che nei primi allenamenti ha fatto vedere le sue grandi qualità di centrocampista che sbaglia poche scelte e perde pochi palloni pur non avendo una fisicità importante, ovviamente all’attacco rossoblu manca tanta Mattia Destro per il noto infortunio, ma al massimo ad inizio di campionato sarà al suo posto come punta di diamante dell’attacco, ricordando a tutti che l’obbiettivo del Bologna e raggiungere una salvezza tranquilla e non vincere lo scudetto!!!!!

Ecco cosa manca ancora per chiudere il mercato un centrocampista di quantità e qualità già individuato nello svizzero Dzemaili, una punta che possa giocare sia da prima punta che da esterno nel 4-3-3 e l’obbiettivo è Sadiq della Roma che il Bologna vorrebbe inserire nella cessione di Diawara, un terzino sinistro come cambio di Masina sarebbe un bel colpo Keita dell’Entella e ovviamente il tanto sognato Saponara come Trequartista giocatore che potenzialmente potrebbe far fare un bel salto di qualità all’attacco rossoblu, più dei tanti chiacchierati prestiti di Balotelli che viene offerto a tutte le squadre europee da Mino Raiola perché a Liverpool non lo vogliono più vedere e quello di Matri ovviamente sono giocatori interessanti ma mentalmente poco pronti ad accettare con entusiasmo una squadra come il Bologna.

Infatti come abbiamo visto anche lo scorso anno è l’atteggiamento propositivo di tutta la squadra che crea tante occasioni da gol e non avere tante punte, però secondo me il vero problema che avrà Donadoni sara’ quello di sostituire di Diawara giocatore che ha aiutato la difesa del Bologna ad incassare pochi gol e portando un gran equilibrio in campo, per questo motivo Donadoni sta provando il 4-2-3-1 come alternativa al collaudato 4-3-3.

In ogni caso tanta fiducia in questa nuova società ricordandoci sempre chi c’era primo di Saputo come presidente e come sempre Fino Alla Fine Forza Bologna.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter