Bologna il caso Diawara e perché non rimpiangerlo

Da domenica tutta la Bologna che ama i colori rossoblu e’ in ansia per le sorti Diawara che dopo aver partecipato al pre ritiro in Sardegna, dove ci rassicuravano sulla voglia del giocatore di rimanere a Bologna, non si è presentato al vero e proprio ritiro di Castel Rotto, non facendosi neanche rintracciare staccando addirittura il telefono.

Ieri mattina e’ arrivato un fantomatico certificato medico, ma la notizia più divertente e’ che in serata e’ arrivata la notizia che Diawara sia rientrato a casa sua in Guinea Equatoriale per trascorre qualche giorno con la propria famiglia e confrontarsi con il vero manovratore della situazione il suo manager Numuke Tunkara, certo la situazione è a dir poco strana anche se certo non è la prima volta che la vediamo, basta guardare i casi Icardi nell’Inter e di Keita della Lazio.

Il Bologna come avevamo già scritto nei giorni scorsi si è gia’ mosso per tempo per sostituirlo nei migliore dei modi possibili infatti oggi arriverà a Bologna Adam  Nagy, battuta la concorrenza del Marsiglia,  dal Ferenvarocs, classe 1995 mediano davanti alla difesa che abbiamo visto con l’Ungheria agli Europei, giocatore molto similare a Diawara, bravo a dare ordine alla manovra è dotato di una buona mobilità, gioca sempre a testa alta e non perde mai la calma, commette pochi errori nel passaggio rischiando poche volte il passaggio oltre i 10 metri, in poche parole calma il Bologna nonostante la situazione Diawara sia stata affrontata con un po’ di superficialità si è mosso molto bene in previsione della cessione del giocatore, in più abbiamo giocatori come Pulgar e Crisetig che possono giocare tranquillamente in quella posizione sia in un centrocampo a 3 che in quello a 2.

Ci vuole calma e sangue freddo e ricordarsi che adesso il proprietario si chiama Saputo e non si fa certo mette i piedi in testa da un ragazzino  e dai suoi manager che forse pensavano che ci fossero altri proprietari.

Intanto la campagna abbonamenti procede molto bene con già 10.000 rinnovi, molto bene.

Come al solito Fino Alla Fine Forza Bologna

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter