Bologna – Cagliari Partita delicata per la squadra di Donadoni

Bologna – Cagliari è una partita delicata per entrambe le squadre, proviamo a capire la forza del Cagliari e quali potrebbero essere i punti deboli da sfruttare.  Dopo  le prime due giornate il Cagliari squadra neopromossa ma con ambizioni di centro classifica ha perso con il Genoa e pareggiato con la Roma con 5 gol subiti e 3 gol segnati, con 16 tiri tentati.

La squadra allenata da mister Massimo Rastelli e’ formata da un mix di giocatori esperti e qualche giovane di grande avvenire, si è schierata nel prima partita con il 3-5-2 e nel pareggio contro la Roma con il 4-3-1-2 con il centrocampo a rombo, il Cagliari è una squadra votata al gioco che si sviluppa alterando le percussioni dei due terzini  sulle fasce con Isla a destra ed il giovane Murru a sinistra molto bravi a spingere ma meno a dare equilibrio e sia  con giocate centrali  nel trovare le due punte che si scambiano spesso posizione  e che hanno già una buona intesa Marco Boriello e Marco Sau, al di là di quello che si pensa il giocatore più importante offensivo è la seconda punta nata in Sardegna bravissimo a servire assist per Boriello e a creare superiorità numerica in attacco permettendo anche gli inserimenti dei centrocampisti, mentre il centrocampo è formato dall’ex  Di Gennaro che è il mediano davanti alla difesa e vertice basso del rombo del centrocampo,  con come scudieri due giocatori esperti come Ionita e Padoin molto bravi ad interdire, che sono i due giocatori che danno equilibrio alla squadra, come vertice alto del rombo  di centrocampo dovrebbe essere riconfermato il giovane Nicolo’ Barella classe 1997 e nazionale under 20 molto bravo a giostrare tra le linee, in alternativa potrebbe giocare Diego Farias trequartista che ha fatto sempre meglio in B che in A. In mezzo ai pali la grande esperienza di Marco Storari, mentre come difensori centrali dovrebbero giocare il portoghese Bruno Alves ed il Polacco Salomon.

Il Bologna dovrebbe far esordire in mezzo la campo Viviani al posto di Pulgar arrivato giovedì sera dopo gli impegni con la nazionale Cilena, dovrebbe tornare in campo dal primo minuto Krejci nel ruolo di attaccante a sinistra, mentre a destra molta incertezza tra Verdi (fuori ruolo e lo si è visto a Torino) Di Francesco (sarebbe ora che Donadoni si accorgesse delle sue grandi qualità) e Mounier, mentre in difesa Oikonoumou ed Helander si giocano il posto al fianco di capitan Gastaldello con favorito il nazionale greco, mentre a centrocampo dovrebbero essere confermate le due mezzeali Taider e Dzemaili.

Vediamo quali potrebbero essere le armi tattiche che potrebbero consentire al Bologna di portare a casa i 3 punti, il Bologna dovrebbe cercare di allargare i terzini del Cagliari grazie al movimento delle ali che così permetteranno gli inserimenti delle due mezzeali  Dezemaili e Taider brave in questo tipo di movimento oppure con l’inserimento di Masina e Krafth, il Cagliari per proteggere la scarsa bravura in fase difensiva tende a spostare il suo assetto in campo verso destra lasciando la possibilità agli avversari di potersi inserire nella fascia opposta e qui sarebbe importante avere Di Francesco giocatore veloce e potente, sarà importante anche cercare di pressare Di Gennaro, con il mediano e le due mezzeali,  che nelle prime due partite ha perso molti palloni, i due centrali non sono molto veloci e spesso risultano in difficoltà con veloci cambi di fronte, ovviamente sarà una partita molto importante per Mattia Destro adatto a difensori difensori di questo tipo.

Invece il Cagliari potrebbe mettere in difficoltà la retroguardia rossoblu con le percussioni di Murru ed Isla ed i movimenti di Sau e Boriello e gli inserimenti di Barella.

Quindi sarà una partita difficile per il Bologna ma non impossibile da vincere.

Probabili Formazioni

Cagliari 4-3-1-2:

Storari, Isla Salomon Bruno Alves Murru, Padoin Di Gennaro Ionita, Barella, Sau Boriello.

Bologna 4-3-3 :

Da Costa, Krafth Gastaldello Oikonomu Masina, Taider Viviani (Pulgar) Dzemaili, Kreici Destro Verdi (Di Francesco)

Pronostico 1 ed over 2,5

Fino Alla Fine Forza Bologna.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter