Il Benevento batte 1-0 il Milan a San Siro

Dopo il 2-2 del Vigorito con la rete del portiere Brignoli, il Benevento ottiene la prima vittoria esterna in Serie A e, per giunta, a San Siro. Decide la contesa, l’acuto di Pietro Iemmello. Il Benevento, con grinta e bel gioco, rimanda ulteriormente l’appuntamento con la retrocessione.

FORMAZIONI:

Milan (4-4-2): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Zapata, Rodriguez; Borini, Kessie, Biglia, Bonaventura; Silva, Cutrone. All. Gattuso.

Benevento (4-3-3): Puggioni; Sagna, Djimsiti, Tosca, Letizia; Cataldi, Sandro, Viola; Brignola, Iemmello, Djuricic. All. De Zerbi.

CRONACA:

Gattuso, già privo dell’infortunato Calhanoglu, lascia a riposo Suso proponendo un Milan con un 4-4-2 imperniato sulla coppia André Silva-Cutrone. Scelta che si rivela da subito poco illuminata, perchè i rossoneri fanno fatica a costuire gioco, risultando prevedibili e poco incisivi. E alla prima palla buona il Benevento punisce i padroni di casa: è il 29’, l’imbucata di Viola è spettacolare e mette Iemmello a tu per tu con Donnarumma, trafitto con freddezza dal centravanti giallorosso. Il check del VAR serve solo a certificare l’imprevedibile rete del vantaggio degli ospiti. Un goal che gela San Siro e che provoca una blanda e confusione reazione dei rossoneri, incapaci di impensierire seriamente Puggioni.

Ad inizio ripresa Gattuso sceglie allora il correttivo più scontato: dentro Suso, fuori Borini, si torna al 4-3-3 con Cutrone più largo a sinistra. Ma la serata sembra stregata per il Diavolo, fermato dalla traversa al 60’ sul bolide di Kessié. La seconda mossa di Gattuso è Kalinic al posto di un impalpabile André Silva ma la palla giusta per il pareggio ce l’ha Cutrone, che grazia Puggioni di testa.
Il Benevento resta in 10 nel finale per l’espulsione di Diabaté ma la squadra di De Zerbi si difende con ordine e carattere, senza concedere al Milan grosse palle goal. Al triplice fischio finale i fischi sono molti dai tifosi milanisti.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter