Che bel Milan, 2-0 alla Roma

Milan's players celebrates the victory at the end of the Italian Serie A soccer match between AS Roma and AC MIlan at Olimpico Stadium in Rome, 25 February 2018. ANSA/ GIUSEPPE LAMI

Quarta vittoria consecutiva per il Milan, considerando tutte le competizioni. che fa ancora un passo avanti in classifica grazie al 2-0 maturato a Roma. Succede tutto nel secondo tempo con le reti di Patrick Cutrone e Davide Calabria, e dire che il Milan sfiora anche il tris con Calhanoglu e Borini.

FORMAZIONI:

Roma (4-3-3): Alisson; Peres, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini, Strootman, Nainggolan; Under, Schick, Perotti. All. Di Francesco.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu. All. Gattuso.

CRONACA:

Il postocipo domenicale della 26esima giornata di serie a mette di fronte all’Olimpico la Roma, che con le vittorie di Inter prima e Lazio poi diventa quinta e il Milan che corre alla rincorsa per l’Europa. A dire dal passo dei rossoneri, Gattuso e i suoi possono pensare anche di agguantare un posto Champions che fino all’arrivo del tecnico calabrese era inarrivabile. Di Francesco cambia rispetto alla partita di coppa con Schick titolare al posto di Dzeko e Peres al posto di Florenzi. Gattuso vara un Milan standard e si vede. La Roma parte bene come il Milan, la partite vive di ritmi alti e squadre aggressive e la partita è sempre interessante con azioni e ripartenze ma le fasi difensive di entrambe le squadre sono atente e all’altezza della situazione. Primo tempo a riposo con poche occasioni ma molto ben lottata a centrocampo e squadre attive e attente. Secondo tempo completamente diverso con il Milan che segue la strada del primo tempo mentre la Roma dimostra però di essere bloccata mentalmente in quanto due squadre diverse in termi i di approccio alla gara è molto preoccupante. Come successo in Ucraina la compagine giallorossa subisce gol al pronti via della ripresa e da li in poi la squadra di Di Francesco perde concentrazione e determinazione,dimostra di aver lasciato nello spogliatoio la mentalità e la lucidità che servono in queste gare. Quindi al 48′ Cutrone ruba il tempo a Manolas e batte Alisson, Milan in vantaggio e la Roma inizia a svanire iniziando a disunirsi senza giocare in modo corale. Il Milan continua a macinare gioco e dopo il possibile raddoppio dell’ex Romagnoli anticipato da Manolas ecco che al 74′ Calabria raddoppia e mette praticamente in cassaforte i tre punti del Milan. La Roma sta attraversando un momento brutto dal punto di vista della concentrazione e dello stare nella gara mentalmente e in vista delle gare che seguiranno Di Francesco dovrà essere bravo a capire dove intervenire e farlo in fretta, perché basta poco per essere fuori dalla corsa alle competizioni che contano.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter