Beffa atroce per l’Atalanta: il PSG rimonta e vince nel recupero 1-2

La Dea va avanti con Pasalic nel primo tempo, perde Gomez, resiste e al 90′ subisce il pareggio di Marquinhos e poi al 93′ anche la rete dell’attaccante camerunense. In semifinale i parigini troveranno la vincente di Atletico Madrid-Lipsia

FORMAZIONI:

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Caldara, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic, Gomez; Zapata. All. Gasperini.

PSG (4-3-3): Navas; Kehrer, Silva, Kimpembe, Bernat; Herrera, Marquinhos, Gueye; Sarabia, Icardi, Neymar. All. Tuchel.

CRONACA:

L’Atalanta va ad un soffio dal vantaggio all’11’: Gomez trova Gosens, che stacca di testa sotto misura. Soltanto un salvataggio di Keylor Navas, che toglie letteralmente la palla dal sette, evita ai parigini lo svantaggio. Neymar continua ad essere il vero pericolo per i bergamaschi quando ha spazio per esprimere la sua velocità, ma al 26′ i nerazzurri passano a condurre. Un rimpallo su Zapata al limite dell’area si trasforma in un assist perfetto per Pasalic, che arma il mancino e con una conclusione a giro di prima intenzione non lascia scampo al portiere avversario. Sul finire della prima frazione nuovo erroraccio di Neymar, che dopo aver intercettato un retropassaggio suicida di Hateboer, svirgola la conclusione a rete, facendo disperare i tifosi del PSG che guardano la partita in tv e il suo allenatore.

L’inizio della ripresa vede salire i toni agonistici, con i bergamaschi che lottano su ogni pallone e rimediano diversi cartellini gialli. Al 59′ però Gasperini è costretto a richiamare in panchina Gómez, che accusa un problema muscolare. Al suo posto entra Malinovskyi, mentre Palomino rimpiazza Djimsiti, già ammonito, e Tuchel risponde inserendo lo spauracchio Mbappé e successivamente Draxler e Paredes. Il PSG sale di giri, ma le conclusioni a rete di Neymar prima e Mbappé poi trovano sempre attento fra i pali Sportiello. Il valzer dei cambi porta in campo Choupo-Moting e il portiere di riserva Sergio Rico per l’infortunato Keylor Navas da una parte, Muriel, il baby Da Riva e Castagne dall’altra. All’86’ un colpo di testa di Choupo-Moting finisce di poco alto sopra la traversa. Ma è solo l’avvisaglia di quanto accadrà nei minuti finali. Con Freuler appena rientrato con una vistosa fasciatura, e di fatto in campo solo per la presenza, al 90′ su una palla messa al centro da Neymar dalla sinistra, Marquinhos trova la deviazione vincente. 1-1 e tutto da rifare per la Dea, che però non ne ha più, e tre minuti dopo subisce anche il secondo goal. Sempre dalla sinistra dell’area, Mbappé trova l’assist vincente per Choupo-Moting, che sotto misura non sbaglia. L’ultimo brivido e un lancio in contropiede per Muriel, che tuttavia sbaglia il controllo e si trascina la sfera a fondo campo. Dopo 8′ di recupero arriva il fischio finale, che sancisce il passaggio alle semifinali del PSG.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter