Atalanta, partita stregata: é solo 0-0 con il Copenaghen

L’Atalanta non va oltre lo 0-0 casalingo contro il Copenaghen nell’andata dei playoff di Europa League

FORMAZIONI:

Atalanta (3-4-3): Gollini; Toloi, Mancini, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic, Barrow, Gomez. All. Gasperini.

Copenaghen (4-4-2): Joronen; Ankersen, Vavro, Bjelland, Boilesen; Skov, Zeca, Thomsen, Fischer; Sotiriou, N’Doye. All. Solbakken.

CRONACA:

Sono mancati i goal, ma non la prestazione alla squadra di Gasperini, che può certamente recriminare per non essere riuscita a capitalizzare al meglio il netto predominio territoriale. Nei primi 20’ di gioco infatti, in campo c’è stata solo l’Atalanta che, prima con Barrow e poi con Gomez e Pasalic, in più occasioni ha cercato la via della rete. Il Copenaghen, certamente l’avversario di maggior spessore affrontato sin qui dalla Dea nella sua calda estate europea, dopo lo sbandamento iniziale ha preso le misure ai nerazzurri, compattandosi meglio in fase difensiva.

Per scardinare il muro danese, Gasperini nella ripresa ha modificato l’assetto tattico inserendo Zapata per Pasalic, passando quindi ad un 3-4-3. Un’intuizione che porta gli effetti sperati, visto che l’Atalanta torna ad essere dominatrice assoluta e chiude il Copenaghen nella propria metà campo, il goal però non arriva ed il risultato non si schioda quindi dallo 0-0 iniziale.

Fondamentale sarà dunque la partita di ritorno del Telia Parken. L’Atalanta non ci arriverà con un vantaggio in termini di risultato, ma a Reggio Emilia ha dimostrato di avere le armi giuste per far male ai danesi.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter