Atalanta incontenibile: 7-1 all’Udinese.

Il Gewiss Stadium di Bergamo è un luna park e la banda di Gasperini fa impazzire i suoi tifosi. I friulani vanno in vantaggio con Okaka, ma vengono sommersi dalla marea nerazzurra con la tripletta di Muriel, la doppietta di Ilicic e i gol di Pasalic e di Traorè all’esordio assoluto. I bergamaschi superano il Napoli e si fanno sotto alle corazzate di Conte e Sarri

FORMAZIONI:

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Kjaer, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Pasalic, Castagne; Gomez; Ilicic, Muriel. All. Gasperini.

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Troost-Ekong, Opoku; Sema, Mandragora, Jajalo, De Paul, Samir; Okaka, Lasagna. All. Tudor.

CRONACA:

Le fatiche europee si fanno inizialmente sentire per gli uomini di Gasperini che vanno sotto: Kjaer si fa soffiare la palla da Okaka che è chirurgico nel piazzarla alle spalle di Gollini. Dopo un breve periodo di assestamento, parte l’ondata nerazzurra: contropiede orchestrato da De Roon che serve Ilicic, il cui rasoterra è vincente. Opoku la combina grossa: fallo ingenuo su Ilicic, secondo giallo per lui e rigore per l’Atalanta che Muriel non sbaglia. Sul finire del primo tempo – dopo l’annullamento di un penalty concesso per presunto fallo di mano di Becao – c’è spazio per il tris bergamasco con lo scatenato Ilicic che ribadisce in rete di sinistro risolvendo una mischia.

Lo show dell’Atalanta non è di certo finito qui: Gomez apre il rubinetto degli assist per Muriel – abile a trovare la stoccata sul primo palo – e Pasalic, che aumentano il pesante passivo per l’Udinese. Ilicic scheggia la traversa col suo proverbiale sinistro, Musso migliora il suo voto in pagella con quattro grandi interventi. Il punteggio assume proporzioni di carattere tennistico: Samir interviene in ritardo su Muriel disturbandolo al momento del tiro, per Maresca è ancora rigore che il colombiano trasforma, portandosi a casa il pallone. Gollini è attento sulla bordata di Fofana, deviandola sulla traversa. C’è gloria anche per il classe 2002 Amad Traoré, fratello del centrocampista del Sassuolo, all’esordio in Serie A.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter

Maglie Juve Home e Away Image Banner 300 x 250