Atalanta – Bologna partita molto delicata

Il Bologna allenato da Donadoni, che nonostante nelle ultime 4 partite abbia collezionato 3 pareggi e 1 sconfitta, rimane sempre al nono posto a 36 punti meglio ricordarlo a tutti, come si sa nella partita contro l’Inter si è infortunato Mattia Destro che ha riportato  la frattura scomposta  del terzo dito del piede destro che lo allontanerà dai campi almeno per 5 settimane, per la trasferta di Bergamo saranno assenti perché influenzati Costant e Rossettini.

Partita delicata quella di Bergamo perché l’Atalanta e’ in piena crisi di risultati con l’ultima vittoria il 06/12/2015 contro il Palermo e ha 30 punti in classifica a soli 4 punti in più rispetto al Frosinone che è terzultimo.

L’Atalanta si presenterà in campo allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia, con l’ obbligo di fare punti  assolutamente per non rischiare di rimanere invischiati nella lotta per non retrocedere e anche per salvare la panchina ad Edy Reia, infatti in caso di sconfitta sembra scontato  il suo esordio, il gioco dell’Atalanta e’ molto conservativo ed aspetta sempre l’avversario per poi cercare di ripartire in velocità sfruttando la forza degli esterni, negli ultimi 2 mesi oltre all’assenza di Grassi e Maxi Morales ceduti nel mercato di Gennaio, risulta molto evidente un netto calo fisico di tutta la squadra ed  in particolar modo del mediano De Ronn giocatore fondamentale nel girone di andata e gli acquisti di giocatori come Diamanti e Borriello bravi tecnicamente ma che come racconta la loro storia di calciatori,  non si sono mai integrati bene negli spogliatoi dove hanno giocato pensando  più ai propri interessi che alla squadra.

La settimana a Bologna invece è trascorsa oltre a pensare con chi verrà sostituito Mattia Destro, con i dubbi sulla permanenza per il prossimo anno di Donadoni e Corvino e francamente queste polemiche sterili hanno stancato e non poco, l’unica persona che conta realmente nel Bologna Calcio  e’ Saputo quindi se Donadoni, Corvino, Fenucci o chiunque altro giocatori compresi hanno il desiderio di andare in altre squadre non sarà certo un problema sostituirli visto il progetto sportivo ed economico molto importante messo in piedi dalla famiglia Saputo, a proposito di progetti stiamo ancora aspettando una risposta dalla Sopraintendenza del Comune di Bologna per le osservazioni o l’approvazioni del progetto per la ristrutturazione dello Stadio di Bologna e della zona circostante sarebbe ora di dare risposta ad un imprenditore serio.

Tornando alla partita il Bologna si schiererà con il solito modulo il 4-3-3 con qualche dubbio per gli undici giocatori iniziali con Brienza che potrebbe prendere il posto di Donsah e Zuniga al posto di M’Baye, quasi certo il ritorno in campo dal primo minuto di Mounier, tatticamente il Bologna dovra’ avere molta pazienza cercando di pressare di squadra a centrocampo mettendo sotto pressione De Roon e Cigarini e sfruttare la velocità di Giaccherini e Mounier per prendere in velocità i difensori centrali dell’Atalanta, molto importanti saranno anche  le sovrapposizioni offensive dei terzini, ovviamente la difesa rossoblu dovra’ stare molto attenta ad Aleandro Gomez e ad Alessandro Diamanti molto bravi a saltare l’uomo e anche alla bravura in area di Pinilla, ovviamente molti pericoli arriveranno dai calci piazzati vista la presenza di Diamanti.

Probabili Formazioni

Atalanta 4-3-3

Sportiello, Conti  Masiello  Paletta  Drame’, Kurtic  De Roon Cigarini, Diamanti (D’Alessandro)  Pinilla (Borriello),  Gomez

Bologna 4-3-3

Mirante, M’babe (Zuniga)  Gastaldello  Maietta  Masina, Donsah (Brienza)  Diawara  Taider (Brighi), Mounier Floccari Giaccherini

Arbitro della partita il signor Giacomelli di Trieste che non dirige il Bologna dal 2014 con la sconfitta contro la Juventus, precedenti con Giacomelli del Bologna 1 vittoria 2 pareggi e 1 sconfitta quest’anno ha arbitrato in serie A 13 partite fischiando 2 rigori, 3 espulsioni con 8 vittorie delle squadre di casa 2 pareggi e 3 vittorie esterne.

Pronostico come sempre 2 e over 2,5 e Fino Alla Fine Forza Bologna e Forza Vecchio Cuore Rossoblu a noi interessa la squadra le battaglie di potere le lasciamo ad altri.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter