Atalanta ancora super in Europa: 4-1 esterno all’Hapoel Haifa

Larga vittoria in rimonta nell’andata del 3° turno preliminare di Europa League: nella trasferta di Israele, padroni di casa in vantaggio al 7′ con il colpo di testa di Almog Buzaglo. Poi si scatena l’Atalanta con il pareggio al 18′ di Hans Hateboer e il vantaggio al 21′ di Duvan Zapata. Nella ripresa, Mario Pasalic impiega 6′ per andare a segno con Musa Barrow che chiude i conti nel finale.

FORMAZIONI:

Hapoel Haifa (4-3-3): Setkus; Malul, Tamas, Kapiloto, Dilmoni; Buzaglo, Sjostedt, Plakushchenko; Vermouth, Papazoglou, Ginsari. All. Klinger.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pessina; Zapata, Gomez. All. Gasperini.

CRONACA:

La squadra di Gasperini, come capitatogli contro il Sarajevo, comincia con la mente altrove e viene subito punita all’8′ minuto dal goal del vantaggio israeliano con il colpo di testa di Buzaglo. La reazione è affidata alle giocate di Gomez, che prima crea scompiglio sulla fascia sinistra e successivamente si posiziona sulla trequarti campo a dirigere le operazioni offensive. In questo modo arrivano il pari di Hateboer con un sinistro chirurgico da fuori area ed il raddoppio firmato da Zapata con un preciso diagonale destro su assist di Toloi. Nel mezzo il palo di Freuler. L’uno-due italiano spegne gli entusiasmi dei padroni di casa, che non riescono, se non con tiri dalla lunga distanza, ad impensierire Gollini. Prima della fine del tempo Hateboer sfiora la doppietta personale con un sinistro ravvicinato deviato da Setkus.

Le cose non cambiano nella ripresa. Gomez continua a regalare giocate di fino e coglie il palo su punizione. La parola fine al match però la mettono i neo entrati Barrow e Pasalic. Il giovane attaccante prima serve all’ex Milan un assist facile facile per il suo goal all’esordio in maglia bergamasca e nelle vicinanze del fischio finale riesce a siglare la sua segnatura personale con un facile tap-in di destro.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter