Atalanta agli ottavi: 0-1 all’Ajax

Alla Johan Cruijff Arena gli uomini di Gasperini ottengono una storia qualificazione con una gara sofferta e sbloccata solo all’85’ dal colombiano. La squadra di Bergamo é nella top16 d’Europa per il secondo anno consecutivo

FORMAZIONI:

Ajax (4-3-3): Onana; Mazraoui, Schuurs, Martinez, Tagliafico; Klaassen, Labyad, Gravenberch; Antony, Brobbey, Tadic. All. Ten Hag.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pessina; Gomez, Zapata. All. Gasperini.

CRONACA:

Le occasioni per andare a segno, fino all’85’, non si sprecano. Né da una parte né dall’altra. Nel primo tempo la migliore palla goal capita sui piedi di de Roon, ben servito da Zapata: sinistro da ottima posizione e palla poco lontana dall’incrocio. Poi, dopo un buon periodo nerazzurro anche nella ripresa, la parte centrale è di marca olandese: Freuler rischia il rigore dopo un pasticcio Djimsiti-Gollini, quindi lo stesso portiere è strepitoso nel negare il vantaggio a Klaassen, presentatosi solo davanti a lui.

L’espulsione del gioiello Gravenberch, ammonito per la seconda volta al 78′ per un fallo su Gomez, stronca le speranze dell’Ajax, che all’85’ crolla: Freuler tocca in profondità per Muriel, che scatta in posizione regolare, aggira Onana e a porta vuota non sbaglia. Finisce 1-0. L’Atalanta passa da seconda, come un anno fa. E come un anno fa tenterà l’impensabile scalata verso i vertici d’Europa.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter