Argentina esordio da incubo: la Colombia vince 2-0

A Salvador, l’Argentina inizia con il piede sbagliato: Roger Martinez e Duvan Zapata mettono a segno il primo colpaccio del torneo

FORMAZIONI:

Argentina (4-4-2): Armani; Saravia, Pezzella, Otamendi, Tagliafico; Lo Celso, Rodriguez, Paredes, Di Maria; Messi, Aguero. All. Scaloni.

Colombia (4-3-3): Ospina; Medina, Mina, Sanchez, Tesillo; Cuadrado, Barrios, Uribe; Rodriguez, Falcao, Muriel. All. Queiroz.

CRONACA:

Ci vogliono pochi minuti di partita per capire che la squadra di Scaloni pecca nel gioco e nella personalità. I fischi dagli spalti dello stadio Arena Fonte Nova arrivano dopo appena mezz’ora e per l’Argentina è come rivivere un incubo: l’effetto speranza e ottimismo è già finito. Un paio di occasioni arrivano soprattutto su calcio piazzato, con Ospina che due volte dice di “no” ad Otamendi. Ma nel secondo tempo è un monologo della Colombia, con due nuovi entrati che saranno decisivi ai fini della partita.

Al 70′ ci pensa Roger Martinez: salta secco Saravia e scarica un bolide di destro sul quale Armani non può nulla. All’86 poi Zapata protegge il pallone a centrocampo alla sua maniera, lo allarga per Lerma, che aspetta il tempo giusto, e mette in mezzo: in area sbuca ancora la zampata dell’atalantino, che si toglie la maglia e fa vedere i muscoli. L’Argentina è schiacciata e la Copa America per Scaloni e Messi è già in salita.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter