Antonino Pizzolato splendido bronzo nella classe 81 kg del sollevamento pesi

Antonino Pizzolato splendido bronzo nella classe 81 kg a Tokyo 2020, dietro all’imprendibile cinese Lyu Xiaojun, medaglia d’argento per il dominicano Bonnat Michel. Arriva anche il record italiano nello strappo per l’azzurro, capace di sollevare 165 chilogrammi. Nel finale “Nino” si gioca tutto con il tentativo a 210 kg nello slancio, ma il miracolo non arriva

Dopo Mirko Zanni e Giorgia Bordignon l’Italia torna sul podio grazie al sollevamento pesi. Stavolta è Antonino Pizzolato a regalare una medaglia al Bel Paese, favoloso bronzo nella classe -81 kg con tanto di nuovo record italiano. Per il campione europeo in carica si tratta della prima gioia a cinque cerchi della sua luminosa carriera. Oro all’ingiocabile cinese Lyu Xiaojun, medaglia d’argento per il dominicano Bonnat Michel, rivelazione della gara.

Il 24enne di Castelvetrano sceglie di entrare in gara a 165 kg e centra al secondo tentativo il record italiano, con un esercizio pulito e promettente allo strappo. Incalzato dal fuoriclasse cinese Lyu Xiaojun, “Nino” sbaglia il primo tentativo a 168.

Terminato lo strappo, Antonino Pizzolato parte da 200 kg nello slancio e va subito a segno dopo la pausa. Il primo errore arriva alla misura di 203 kg, fatale il movimento dell’azzurro che spinge ma non tiene la posizione. Nino prova un ultimo disperato tentativo a 210 kg dopo aver subito il sorpasso in classifica del dominicano, ma fallisce. Medaglia di bronzo per l’azzurro, ennesima gioia per il movimento del sollevamento pesi.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter