Altra figuraccia per il Milan: al Verona vince l’Hellas con un secco 3-0

Il Milan rimedia una pesantissima sconfitta sul campo dell’Hellas Verona, che supera i rossoneri grazie alle reti di Antonio Caracciolo, Moise Kean e Daniel Bessa. Nel finale i rossoneri restano anche in 10 per il rosso diretto comminato a Suso.

FORMAZIONI:

Hellas Verona (4-4-1-1): Nicolas; Ferrari, Caracciolo, Heurtaux, Caceres; Romulo, Zuculini, Buchel, Verde; Valoti; Cerci. All. Pecchia.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Montolivo, Bonaventura; Suso, Kalinic, Borini. All. Gattuso.

CRONACA:

La gara parte su ritmi piuttosto alti con il Verona propositivo nel pressing sul portatore di palla avversario. Le due squadre si affrontano a viso aperto ma Pecchia perde subito Valoti per infortunio: pochi minuti dopo sono proprio i padroni di casa a spezzare gli equilibri su calcio d’angolo con Caracciolo, al primo goal in Serie A. La reazione rossonera arriva con il solito Suso, il più pericoloso dei suoi: lo spagnolo si fa però ipnotizzare da Nicolas sprecando una doppia ottima occasione. Ci provano a turno anche Kalinic e Montolivo, senza però trovare mai lo specchio della porta. Giornata sfortunata per il Verona dal punto di vista degli infortuni: si fa male anche Cerci e Pecchia manda in campo Kean. Nel finale del primo tempo episodio da VAR: Borini rischia aprendo il braccio a palla lontana sul diretto avversario, ma per l’arbitro è solo giallo.

Ad inizio ripresa il Milan va vicinissimo al pareggio con Kalinic, ma con il passare dei minuti il Diavolo sparisce dal campo. Il Verona prende sempre più fiducia e trova il raddoppio con Kean sul bell’assist di Bessa. A questo punto i rossoneri spengono la luce e non hanno più la forza di reagire: al 77′ arriva anche il tris dello stesso Bessa in contropiede, sfruttando un bel pallone di un ispiratissimo Romulo. Nel finale arriva anche la beffa per gli uomini di Gattuso: Suso entra con il piede a martello sull’avversario a terra e rimedia un rosso diretto: finale da incubo per il Milan.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter