Alla Lazio la Coppa Italia: 2-0 all’Atalanta

Nel finale la Lazio trova le due reti che consegnano la settima Coppa Italia al club capitolino. Sergej Milinkovic-Savic decisivo con un gran colpo di testa, Joaquin Correa autore di un magnifico gol in contropiede. Gasperini e i suoi ko. Palo di De Roon e incrocio scheggiato da Gomez

FORMAZIONI:

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Masiello, Palomino, Djimsiti; Hateboer, Freuler, De Roon, Castagne; Gomez; Ilicic, Zapata. All. Gasperini.

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Ramos, Acerbi, Bastos; Marusic, Parolo, Leiva, Alberto, Lulic; Correa; Immobile. All. Inzaghi.

CRONACA:

Quella dell’Olimpico è stata una finale giocata da entrambe le squadre ad altissima intensità e per rompere gli equilibri è servito un lampo del giocatore sicuramente più talentuoso, vale a dire Sergej Milinkovic-Savic che, seppur non al meglio, è stato mandato in campo da Simone Inzaghi al minuto 78 e, dopo appena 4 minuti, ha trovato la deviazione vincente di testa che non ha lasciato scampo a Gollini. Di Correa in contropiede, al 90′, il goal che ha chiuso definitivamente i conti, sugellando l’ottimo secondo tempo del fantasista argentino. Atalanta che ha avuto una colossale occasione per portarsi in vantaggio o meglio, cinque occasioni in una, senza però riuscire a battere Srakosha, un po’ per via della sfortuna, un po’ per imprecisione. In quell’occasione i nerazzurri hanno reclamato anche un calcio di rigore per un fallo di mani commesso da Bastos.

Nella ripresa, però, la Lazio ha guadagnato campo e, pur esponendosi a qualche ripartenza orobica, ha tenuto in mano il pallino del gioco, rischiando grosso soltanto quando Papu Gomez, brillante come di consueto, ha colpito l’incrocio dei pali dopo un’insistita azione personale. Alla fine, la Lazio fa festa con i propri tifosi per il trofeo conquistato, l’Atalanta con i 30.000 arrivati a Roma e che – al di là della sconfitta – esaltano a ragion veduta questo gruppo straordinario e il suo condottiero Gasperini.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo