All Star Game Major League Baseball grande spettacolo

Ci aspettavamo un All-Star Game Baseball spettacolare, e questa notte le due costellazioni presenti al Petco Park hanno rispettato le attese mettendo in scena uno spettacolo davvero meraviglioso.

La partita e’ stata  bellissima e ricchissima di emozioni, il team dell’American League di Baseball guidato da Ned Yost è riuscito ad imporsi per 4-2 sui ragazzi di Terry Collins. Con questa vittoria l’American League ha conquistato il quarto All Stars Game  consecutivo, avvicinandosi sempre di più al record assoluto della manifestazione che vede ancora la National in vantaggio per 43-42 (con 2 pareggi); il parziale di 22-7 negli ultimi 29 anni però sembra indicare che il sorpasso sia ormai imminente e conquista per la squadra che arriverà a giocare le World Series di giocare eventualmente l’ultima partita in casa.
La gara si è aperta subito con un lampo scaturito dalla mazza di Kris Bryant,  il 3B dei Cubs ha portato subito avanti la National League con un impressionante homerun ai danni di Chris Sale. La risposta degli avversari però non si è fatta attendere ma anzi, prima con il Home Run da 1 punto del fenomenale Eric Hosmer che ha pareggiato il punteggio, subito dopo il suo compagno di squadra Salvador Perez ha battuto un’altro Home Run questa volta da 2 punti.
Alla quarta ripresa abbiamo potuto assitere forse al momento più bello di questo All-Star Game, il saluto finale di Big Papi ovvero David Ortiz a questa competizione, la leggenda dei Red Sox, alla decima apparizione nella partite delle stelle,  è stato sostituito al terzo inning, dopo aver conquistato una base su ball, prendendosi così la standing ovation del pubblico di San Diego. Dopo la sostituzione di Ortiz, è stato ancora Hosmer a rendersi protagonista e trascinare i suoi compagni,  il giocatore dei Royals infatti ha sfruttato la situazione di uomini in seconda ed in terza con un eliminato battendo un Singolo impossibile da difendere per Kris Bryant, portando così il punteggio sul 4-1.

Un po’ di speranza per la National League è stata portata da Marcel Ozuna, che al quarto inning ha battuto un importante singolo contro Aaron Sanchez che ha accorciato le distanze tra le due squadre, mettendo il punteggio sul 4-2.

Da qui però il monte di lancio dell’American eccezionale mette in ghiaccio la gara, rendendo difficilissimo ogni tentativo di reazione.

Ultima  occasione per la National per riaprire la partita si presentata al settimo, quando Aledmys Diaz entra nel box di battuta con 2 eliminati e le basi cariche, il giocatore dei Cardinals ha combattuto con Will Harris portando il conto sul 3-2, ma il rilievo degli Astros è riuscito a vincere la battaglia contro Diaz con uno slider proprio sul filo del piatto ottenendo uno strikeout mette in pratica laarola fine alla partita.

A fine partita è stato ovviamente premiato come MVP dell’All-Star Game Eric Hosmer, autore di una prestazione strepitosa chiusa con 2 valide e 1 Home Run e che vince il premio per il terzo anno consecutivo.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter