Alex Rins vince ad Austin

Clamorosa gara ad Austin: Marquez domina per tre quarti di gara ma scivola alla curva 12 ed é costretto al ritiro. Rossi vola al comando, ma i sogni di vittoria vengono incrinati a 4 giri dalla fine dalla rimonta di Alex Rins. Lo spagnolo coglie il primo successo in carriera, precedendo Rossi al secondo podio consecutivo

Incredibile ad Austin, Texas, il vero e proprio dominatore della pista statunitense Marc Marquez è infatti caduto quando era ampiamente in testa e mancavano undici giri al termine della gara, una caduta avvenuta alla curva 12.

Un vero e proprio colpo di scena visto lo score di Marquez, sei vittorie su sei sulla pista americana e ad approfittarne sono stati Valentino Rossi e Alex Rins, che si sono dati battaglia per la vittoria.

Ad aggiudicarsi il Gran Premio delle Americhe è stato un grandissimo Alex Rins, alla sua prima vittoria nella MotoGP, una vittoria che torna in casa Suzuki e che mancava da Silverstone 2016.

Rins ha avuto la meglio su Valentino Rossi, che ha provato sino all’ultimo giro a recuperare sullo spagnolo, ma che alla fine si è dovuto arrendere. Rossi ha guidato anche la gara, ma alla fine si è dovuto accontentare della seconda posizione.

Sul podio è salito anche l’australiano Jack Miller, in sella alla Ducati GP19 del Team Pramac. Gara in salita ma alla fine “tosta” per Andrea Dovizioso, quarto al traguardo e che complice la caduta di Marquez, si riprende la testa del mondiale con tre punti di vantaggio su Rossi.

Ottima anche la gara di Franco Morbidelli, quinto con la Yamaha del Team Petronas e che ha preceduto Danilo Petrucci, in sella alla seconda Ducati ufficiale.

Chiudono la Top Ten il rookie Fabio Quartararo, Pol Espargarò con la KTM, il rookie Francesco Bagnaia con la Ducati del Team Pramac l’unico pilota Honda al traguardo, il giapponese Takaaki Nakagami.

Oltre alla caduta di Marquez infatti la casa dall’ala dorata “paga” anche la caduta di Cal Crutchlow e il ritiro per problema tecnico di Jorge Lorenzo.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Alex Rins Team Suzuki Ecstar 41:45.49
2. Valentino Rossi Movistar Yamaha +0.46
3. Jack Miller Pramac Racing +8.45
4. Andrea Dovizioso Mission Winnow Ducati +9.42
5. Franco Morbidelli Petronas Yamaha SRT +18.02
6. Danilo Petrucci Mission Winnow Ducati +21.47
7. Fabio Quartararo Petronas Yamaha SRT +26.11
8. Pol Espargarò Red Bull KTM Factory Racing +29.74
9. Francesco Bagnaia Pramac Racing +30.60
10. Takaaki Nakagami LCR Honda +31.01

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo