Alex Marquez é campione del mondo, allo spagnolo basta il secondo posto dietro a Brad Binder

Gara poco spettacolare della Moto2. A vincere il Gran Premio di Sepang é Brad Binder velocissimo sin dalle prime curve. Il secondo posto di Alex Marquez gli permette di vincere il mondiale. Terzo Thomas Luthi. Alex diventa il primo pilota a conquistare il titolo sia in Moto3 che in Moto2. E la prima volta nella storia che due fratelli vincono un mondiale nella stessa categoria

Siamo pronti per il Gran Premio della Malesia classe Moto2, diciottesimo appuntamento del Motomondiale 2019. La pole ieri è andata ad Alex Marquez, che ha preceduto Tetsuta Nagashima e Brad Binder. Decimo tempo per Luca Marini, undicesimo per Fabio Di Giannantonio, tredicesimo per Stefano Manzi e quattordicesimo per Enea Bastianini. I piloti sono in griglia, 18 i giri da percorrere si spengono i semafori, il più veloce allo start è Marquez, ma alla prima curva Binder si porta al comando.

Va largo Lowes che perde tantissime posizioni, mentre il primo giro si conclude così: Binder, Marquez, Nagashima, Vierge, Luthi, Gardner, Di Giannantonio, Martin, Schrotter, Lecuona e Bastianini.

Caduta per Bendsneyder, rider ok. Ancora una caduta, questa volta tocca al rookie Fabio Di Giannantonio, rider ok. Si chiude anche il secondo giro, con Binder sempre al comando davanti a Marquez e Nagashima. Cadono i rookie Enea Bastianini e Jorge Martin, riders ok.

Davanti Binder comanda davanti a Marquez, e il terzo giro so chiude così: Binder, Marquez, Nagashima, Luthi, Vierge, Lecuona, Gardner, Marini, Baldassarri, Navarro e Manzi.

Errore di Binder che va largo! Marquez si prende il comando della gara davanti a Nagashima e Binder, con il sud-africano che precede Luthi, Vierge, Lecuona, Gardner, Marini, Baldassarri, Navarro e Manzi.

Ricordiamo che in caso di vittoria Marquez sarebbe Campione del Mondo a prescindere da qualsiasi altro risultato, ma anche in caso di vittoria di Binder sarebbe iridato se lo spagnolo arrivasse secondo.

Siamo giunti a metà gara, grande battaglia tra Binder e Marquez, con il pilota della KTM che dopo un contatto si riprende il contatto della gara. Gruppetto ricompattato con Nagashima e Luthi rientrati sui due, anche se il giapponese dopo una brutta “imbarcata” perde la posizione sullo svizzero; questo errore fa si che i due perdano terreno su Marquez.

Caduta per Stefano Manzi, rider ok. Il pilota della MV Agusta era dodicesimo. Luthi torna a guadagnare su Marquez, mentre Binder davanti allunga. A sei giri dal termine ancora alla curva 2 una caduta, questa volta “tocca” a Marco Bezzecchi, rider ok.

Tre giri al termine, Binder sempre in testa, ma Marquez sempre secondo sarebbe comunque iridato. Luthi è terzo ma non riesce a ricucire lo “strappo” dallo spagnolo. Cade anche Sam Lowes che tampona Remy Gardner, rider ok.

Inizia l’ultimo giro, vince Binder, ma Marquez con il secondo posto è Campione del Mondo!

ORDINE D’ARRIVO:
1. Brad Binder Red Bull KTM Ajo 38:07.84
2. Alex Marquez Estrella Galicia Marc VDS +0.75
3. Thomas Luthi Dynavolt Intact GP +2.68
4. Xavi Vierge Estrella Galicia Marc VDS +6.64
5. Jorge Navarro +Ego Speed Up +7.11
6. Iker Lecuona SWI +8.58
7. Lorenzo Baldassarri Pons HP40 +9.23
8. Tetsuta Nagashima SAG Team +10.18
9. Marcel Schrotter Dynavolt Intact GP +10.80
10. Luca Marini Sky Racing Team VR46 +14.58

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter