A Santo Toribio de Liébana vince Sander Armee

Tappa non durissima, ma si fa sentire la stanchezza degli ultimi due giorni. Contador, de la Cruz, Fabio Aru, anche Nibali: tutti attaccano Froome ma nel finale è proprio il britannico a guadagnare sul suo diretto rivale per la classifica generale. Prima vittoria da professionista per Sander Armée, terzo successo alla Vuelta per la Lotto Soudal.

Prima ora di corsa abbastanza veloce, considerando il percorso con poca pianura, con diversi tentativi di fuga non andati a buon fine a causa della volontà del gruppo di mantenere la situazione stabile. Il più attivo è Bob Jungels, ma il corridore della Quick Step non riesce a fare la differenza sui sali e scendi della prima parte di tappa. Dopo i primi 50 km, parte un drappello di 20 corridori con il gruppo maglia roja che – questa volta – lascia semaforo verde: all’attacco, tra gli altri, ci sono Matteo Trentin, il suo compagno Alaphilippe, De Marchi, Visconti, Mohoric, la coppia Rojas-Soler, Armée, Gougeard, Roux, Cort Nielsen e Lutsenko, tutti corridori che hanno già vinto tappe alla Vuelta o che sono stati molto partecipi in questa edizione. La Sky non batte ciglio, e concede anche 13 minuti di vantaggio ai 20 di testa.

Per la vittoria di tappa, dunque, è un discorso per 20 corridori, 8 dei quali hanno già vinto alla Vuelta. Occhio a Rojas che scollina per primo sui primi tre GPM di giornata, mentre Trentin è bravo a fare suo lo sprint intermedio di Sobrelapeña portando a casa 4 punti. Dopo la terza salita, restano solo 5 corridori in testa con Lutsenko, Armée, Gougeard, Soler e Alaphilippe a mantenere un certo ritmo, più staccati invece De Marchi e Visconti. Bravo Armée a fare l’andatura prima ancora dell’attacco dell’Alto de Santo Toribio de Liébana, cercando di scremare il gruppetto per non farsi superare poi in un’eventuale volata. Abdicano Soler e Gougeard, anche Alaphilippe si pianta all’inizio della salita, e solo Lutsenko riesce a tenere le ruote del belga. Da dietro prova a rimontare Visconti, ma Armée è troppo forte con il corridore della Lotto Soudal che stacca anche Lutsenko a 700 metri dall’arrivo, andando a vincere in solitaria sul traguardo di Liébana, centrando il primo successo in carriera da professionista. Tris per la Lotto Soudal che contava anche due successi di tappa con Marczynski. Arrivano, poi, staccati Lutsenko, Visconti, Gougeard, Rojas, De Marchi e un grande Trentin che si piazza al 7° posto, conquistando altri 9 punti.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Sander Armee Lotto-Soudal 4:09.39
2. Alexey Lutsenko Astana Pro Team +0.31
3. Giovanni Visconti Bahrain Merida Pro CT +0.46
4. Alexis Gougeard AG2R La Mondiale +1.02
5. Jose Rojas Movistar Team +1.06
6. Alessandro De Marchi BMC Racing Team +1.19
7. Matteo Trentin Quick-Step Floors +1.21
8. Sergio Pardilla Caja-Rural-Seguros RGA +1.21
9. Antwan Tolhoek Team LottoNL-Jumbo +1.38
10. Anthony Roux FDJ +1.42

CLASSIFICA GENERALE:
1. Chris Froome Team Sky 72:03.50
2. Vincenzo Nibali Bahrain Merida Pro CT +1.37
3. Wilco Kelderman Team Sunweb +2.17
4. Ilnur Zakarin Team Katusha-Alpecin +2.29
5. Alberto Contador Trek-Segafredo +3.34
6. Miguel Angel Lopez Astana Pro Team +5.16
7. Michael Woods Cannondale-Drapac Pro CT +6.33
8. Fabio Aru Astana Pro Team +6.33
9. Wout Poels Team Sky +6.47
10. Steven Kruijswijk Team Lotto-NL Jumbo +10.26

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter