A Napoli la Lazio perde 3-1

Immobile eguaglia il record di Higuain di 36 gol di Serie A in una singola stagione, ma la Lazio perde 3-1 a Napoli: Ruiz, Insigne e Politano gli autori dei goal. Il Napoli chiude così al 6° posto in classifica, la Lazio é 4a. Da valutare le condizioni di Insigne, uscito in lacrime per problemi muscolari: tra una settimana c’é il Barcellona

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Rui; Ruiz, Lobotka, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Gattuso.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Gabarron, Ramos, Acerbi; Lazzari, Milinkovic-Savic, Parolo, Alberto, Marusic; Correa, Immobile. All. Inzaghi.

CRONACA:

I padroni di casa spingono subito sull’acceleratore e trovano il vantaggio con una buona trama al limite dopo nove minuti di gioco: Fabian Ruiz trova un bel sinistro a giro, leggermente deviato da Luiz Felipe, che si insacca sotto la traversa. Gli uomini di Gattuso si divertono ed esprimono un fraseggio di qualità che mette in difficoltà la difesa biancoceleste: pochi minuti dopo Insigne ha la palla del raddoppio, ma sfiora il palo alla sinistra di Strakosha. Dopo un brutto avvio la squadra di Inzaghi prende le misure e si affaccia in avanti cercando gli scambi nello stretto delle due punte. Al 22′ Marusic trova il taglio giusto di Immobile, che si conferma un letale killer d’area di rigore anticipando tutti sul primo palo con un tocco morbido all’angolino. Il bomber laziale raggiunge eguaglia così il record di Higuain di 36 goal in una stagione.

Nella ripresa il Napoli torna ad alzare il proprio baricentro e lo fa sempre con una manovra ricercata: Mertens viene servito all’altezza del dischetto ma nel momento della conclusione viene travolto da Parolo. L’arbitro è a due passi e assegna il calcio di rigore: dal dischetto va Insigne, che resta freddo e spiazza Strakosha. Gli azzurri si divertono e continuano a creare gioco con qualità, ma nel finale la Lazio sfiora il pareggio con un colpo di testa insidioso di Marusic. Nel finale la macchia della partita per il Napoli: Insigne sente tirare e si ferma, il capitano è costretto al cambio e preoccupa lo staff medico in vista del Barcellona. Allo scadere c’è gloria anche per Politano, che finalizza la splendida giocata di Mertens. A ridosso del fischio finale nervosismo tra le due squadre: scintille anche tra Gattuso e Inzaghi.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter