0-3 Atalanta, Benevento quasi in Serie B

Vittoria esterna per l’Atalanta. L’Atalanta si mangia in un sol boccone il Benevento, considerando anche il rigore sbagliato da De Roon nella ripresa. Il Benevento é ad un passo dalla dalla retrocessione.

FORMAZIONI:

Benevento (3-4-2-1): Puggioni; Djimsiti, Billong, Tosca; Venuti, Viola, Del Pinto, Lombardi; Brignola, Parigini; Diabate. All. De Zerbi.

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Mancini, Caldara, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Cristante; Petagna, Gomez. All. Gasperini.

CRONACA:

I ragazzi di Gasperini si impongono con un 3-0 che porta la firme in calce di Remo Freuler e Musa Barrow e Alejandro Gomez su un Benevento che, pur mostrando i consueti limiti, al Vigorito è sceso in campo con il piglio della squadra che vuol tenere vive le ormai flebili speranze di restare in Serie A. I primi minuti del match sono infatti stati quasi tutti di marca sannita, con gli ospiti parsi in difficoltà nel proporre il proprio gioco. Ed è proprio da un campanello dall’arme suonato poco dopo il quarto d’ora, quando Diabaté ha fallito in maniera abbastanza goffa l’azione da rete che avrebbe potuto cambiare le sorti del match, che ha svegliato l’Atalanta facendole cambiare marcia. Dopo il pericolo corso, la squadra nerazzurra ha preso in mano in pallino del gioco, ha guadagnato metri sul campo ed ha fatto valere il proprio maggiore tasso tecnico. Freuler e De Roon, inizialmente parsi in difficoltà, hanno col il passare dei minuti sovrastato i ‘dirimpettai’ Del Pinto e Viola, dando linfa ad una manovra parsa sin lì lenta e prevedibile. Il risultato è stata una gara dominata che di fatto è durata poco più di 45’.

La rete del raddoppio arrivata ad inizio ripresa ha infatti consentito alla Dea di chiudere la pratica con ampio anticipo. Il Benevento non è mai parso avere la forza di rimettere sui giusti binari una gara che, vista anche la caratura dell’avversario, si è fatta troppo in salita per pensare a clamorose rimonte. L’Atalanta, che ha anche fallito un calcio di rigore con De Roon, approfitta dunque, e con merito, di un turno di campionato sulla carta favorevole per rilanciare la propria candidatura europea. Il Benevento resta aggrappato alla Serie A solo grazie alla matematica.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter