0-0 in Lituania, l’Italia Under21 vola in Polonia

Basta un pareggio senza troppo brio all’Italia Under21 di Di Biagio per staccare il pass per la fase finale degli Europei. I padroni di casa chiudono bene gli spazi e impediscono agli azzurrini di far gioco, anche se Di Francesco, Ricci, Petagna e Conti vanno vicinissimi al gol. Traversa di Morosini proprio all’ultima azione.

FORMAZIONI:

Lituania (4-2-3-1): Svedkauskas; Petrauskas, Gaspuitis, Janusevskis, Baravykas; Artimavicius, Silkaitis; Stankevicius, Sirgedas, Kazlauskas; Ruzgis. All. Vingilys

Italia (4-3-3): Cragno; Conti, Caldara, Ferrari, Barreca; Benassi, Cataldi, Grassi; Ricci, Rosseti, Di Francesco. All. Di Biagio

CRONACA:
A inizio gara gli azzurrini stentano a prendere le misure agli avversari ma pian piano avanzano il baricentro, prendendo il pallino del gioco. Dopo un tentativo velleitario di Sirgedas al 9′, sono tutte azzurre le palle-goal più pericolose della prima frazione. Al 10′ su lancio da destra di Cataldi, stacca di testa in area Di Francesco ma spedisce sul fondo. Gli azzurrini insistono e al 17′ sfiorano il vantaggio su tiro di Di Francesco, che sugli sviluppi di un calcio di punizione, impegna severamente Svedkauskas. Tre minuti dopo Benassi con una conclusione a giro mette a lato sulla sinistra. Sul finire di frazione, al 41′, una botta dalla distanza di Grassi costringe Svedkauskas a superarsi smanacciando il pallone, destinato all’incrocio dei pali, in calcio d’angolo.

Il canovaccio tattico della ripresa non cambia, con l’Italia a cercare il goal e la Lituania intenta a difendersi. In evidenza il terzino dell’Atalanta Conti, autore di alcune belle giocate. Gli azzurrini si dimostrano tuttavia poco lucidi in fase di ultimo passaggio e di finalizzazione, colpiscono una traversa con Morosini in pieno recupero e alla fine devono accontentarsi di un pareggio che comunque li qualifica alla fase finale degli Europei, in programma a giugno in Polonia.

Il Gruppo 2 si conclude infatti con l’Italia al 1° posto con 24 punti e la Serbia, vittoriosa sulla Slovenia, al 2° con 23.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter