L’Olimpia Milano lotta, gioca alla pari con l’Olympiakos ma è ko

Olympiakos

L’ex di serata determinante: 22 punti e vittoria 85-86 per l’Olympiakos, che tiene il primato in classifica. Positiva la prova dell’Olimpia Milano, che sbaglia il tiro della vittoria con Jerrells ma trova la prima doppia cifra in Eurolega di Jefferson, un Gudaitis da 19 e una gran gara di Theodore e Micov; facendosi lodare per l’atteggiamento difensivo.

Al Forum c’è l’Olympiacos, vice campione e prima in classifica in Eurolga con un record di 6 vinte e 2 perse. Milano sfoggia la nuova maglia nera, in barba ad eventuali cabale. Il gran lavoro difensivo della squadra di Pianigiani produce un ottimo primo quarto, nel quale Printezis è ben arginato e il solo Strelnieks sembra saper prendere le giuste misure alle chiusure dei biancorossi, oggi neri”. Jefferson si iscrive subito al match con 7 punti che danno fiducia a sé stesso e alla squadra, Jerrells organizza per gli altri e l’AX Armani Exchange chiude avanti 21-17 al 10’. Nel secondo parziale l’Olympiacos ribalta il match e vola a +7 con McLean che banchetta in area milanese. L’ex di serata schiaccia una paio di palloni “facili” e gli ospiti chiudono avanti il tempo: 42-46.

Strelnieks e Roberts sono i pericoli numero uno per l’Olimpia che però torna a difendere e compattarsi restando aggrappata al match, almeno fino a metà terzo quarto, quando l’Olympiacos scappa a +10 con gli 8 punti di McLean. E’ Jefferson a stupire piacevolmente in casa Olimpia, mentre mancano all’appello Bertans, in calo di condizione e M’Baye, che spesso in Eurolega si è fatto trovare pronto più di quanto non sia in serata. Milano ha abituato i suoi tifosi alle rimonte e, anche se meno impossibile di altre, l’ultimo quarto si presenta come la situazione preferita di Theodore e compagni, gasati dalle risalite. Pascolo trova il pareggio con una tripla e una pessima difesa di Printezis, poi regala a Micov la bomba del vantaggio a 6’ dalla sirena. Gli ultimi minuti sono un continuo up & down” con Kalnietis che si erge ancora a leader dell’ultimo periodo. Si risveglia anche Gudaitis e gli ultimi 3 giri di lancette fanno sognare il Forum. Pianigiani prova coi 4 piccoli e il solo Gudaitis – immarcabile – a lavorare in area. La mossa funziona ma un gioco da 3 punti di McLean dà il +1 agli ospiti a 46” dalla fine. E’ la giocata della partita perché Milano, nonostante il possesso finale con palla in mano a Jerrells, non organizza il gioco e il texano che nelle ultime due vittorie era stato il salvatore della patria, pecca si egoismo, spara un tiraccio e il finale dice 85-86 Oly; che tiene il primato, mentre Milano si lecca le ferite per l’ennesima occasione sprecata.

Olimpia Milano – Olympiakos 85-86
(21-17, 21-29, 20-20, 23-20)

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Pubblicità

GIF 300x250

Facebook

Twitter