Il Lione sfiora il miracolo: 3-1 e l’Ajax vola in finale

Ajax

Il Lione sfiora soltanto la Remuntada grazie alla doppietta di Alexandre Lacazette e alla rete di Rachid Ghezzal, ma il 4-1 dell’andata é sufficiente per l’Ajax per acquistare il pass per Stoccolma dove i lancieri troveranno il Manchester United. Non ci sarà però Viergever, espulso nel finale.

FORMAZIONI:

Lione (4-2-3-1): Lopes; Rafael, N’Koulou, Diakhaby, Morel; Gonalons, Tolisso; Cornet, Fekir, Valbuena; Lacazette. All. Genesio.

Ajax (4-3-3): Onana; Veltman, Sanchez, De Ligt, Viergever; Ziyech, Schone, Klaassen; Traore, Dolberg, Younes. All. Bosz.

CRONACA:

L’Ajax rischia la clamorosa rimonta contro il Lione, ma alla fine riesce a resistere e ad approdare alla prima finale di Europa League della sua storia.
Il goal di Dolberg sembrava aver messo le cose in discesa per l’Ajax, che però non aveva fatto i conti con Lacazette, capace di segnare due reti in 81 secondi prima dell’intervallo.

L’arrembaggio del Lione porterà però soltanto al terzo goal di Ghezzal e all’espulsione di Viergever, di gran lunga il peggiore in campo, ma non alla rete del 4-1 che avrebbe significato tempi supplementari.
Ancora una volta l’Ajax si conferma solido in casa e fragile in trasferta, in finale a Stoccolma affronterà il Manchester United.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo