Una grande Atalanta supera la Roma 2-1 in 10

Atalanta

L’Atalanta vince anche all’Olimpico battendo 2-1 la Roma. Dominio totale nerazzurro nel primo tempo, con l’Atalanta che colpisce con Andreas Cornelius e Marten De Roon, oltre al palo di Freuler. L’espulsione di De Roon rimette tutto in gioco, ma non basta il gol di Edin Dzeko per regalare almeno il pareggio ai giallorossi.

FORMAZIONI:

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini, Gonalons, Strootman; El Shaarawy, Dzeko, Perotti. All. Di Francesco.

Atalanta (3-4-3): Berisha; Toloi, Caldara, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Spinazzola; Ilicic, Cornelius, Gomez. All. Gasperini.

CRONACA:

Una Epifania molto amara per la Roma e molto dolce per l’Atalanta, Gasperini schiera una squadra molto ben messa in campo e molto consapevole del fatto che la partita era nelle corde dei bergamaschi, sia per la condizione della Dea che per la situazione e la condizione della Roma. La Roma in questi ultimi tempi non sa più segnare e lo fa presente anche mister Di Francesco in conferenza nel pre partita. Di Francesco schiera una Roma priva di Nainggolan, reo di aver festeggiato un capodanno sopra le righe e la società, giustamente, lo ha punito non convocandolo e cercando di far passare un messaggio chiaro e deciso all’ambiente.
Venendo alla gara l’inizio sembra essere a favore dei giallorossi che con aggressività e corsa cercano di imporre il proprio gioco ma da un errore da parte dei padroni di casa ecco la ripartenza degli ospiti e Cornelius, al 14′, si trova di fronte a Fazio in area e con una conclusione precisa batte Alisson e porta in vantaggio la Dea. Da questo momento i ragazzi di Gasperini diventano padroni del campo e della partita perché la Roma è come se spegne la luce e non riesce più nulla, sbaglia tanto troppo in fase di sviluppo di gioco e invece di impostare l’azione con palla a terra cerca la palla lunga su Dzeko ma la squadra non lo supporta a sufficienza e quindi la Roma diventa facilmente gestibile e molto molto imprecisa. Che l’Atalanta è in forma si vede qualche minuto dopo, al 19′ i ragazzi di Gasperini con De Roon, e grazie anche ad una deviazione di Manolas che spiazzano Alisson, realizzano il raddoppio e mettono i giallorossi sempre più in difficoltà. A questo punto la Roma cerca di svegliarsi ma ora la fatica per raggiungere ed agguantare lo svantaggio è doppio, ma la squadra di Di Francesco stenta a prendere fiducia e i passaggi nello sviluppo del gioco sono imprecisi. Gli unici giallorossi che suonano la carica sono Pellegrini, Perotti e Dzeko ma i pochi movimenti dei compagni rendono la rincorsa al pari ardua. Nonostante ciò i giallorossi creano qualche occasione ma sono imprecisi e sfortunati, la crisi di gol che attanaglia la Roma si vede e permette agli ospiti di gestire il doppio vantaggio, cercando di attaccare la Roma fin dal primo possesso. L’Atalanta è in forma, corre e copre il campo molto bene e si rende ancora una volta pericolosa ma Freuler colpisce il palo e grazia i giallorossi. La svolta nella testa dei capitolini arriva alla fin e del primo tempo quando per un fallo su Kolarov De Roon prende il doppio giallo e viene espulso. Dopo poco Guida manda tutti negli spogliatoi e alla ripresa Di Francesco dopo una manciata di minuti toglie il migliore dei giallorossi, Pellegrini, e butta nella mischia Schick. La Roma è molto più determinata in questo secondo tempo e si vede ma i ragazzi di Gasperini, espulso anche lui per proteste, si compattano molto bene e dimostrano di saper soffrire ma la Roma spinge alla caccia del gol che riapre la partita che arriva al 56′ con Dzeko. Questo secondo tempo si giocherà tutto nella metà campo dell’Atalanta e la Roma sbatte spesso sul muro creato da Gomez e compagni. l’Atalanta è anche fortunata in alcune circostanze perché le conclusione dei giocatori giallorossi terminano o di un soffio al lato e alcune volte deviate finiscono o tra le mani del portiere o a Berisha battuto la palla scivola a bordo campo. La sofferenza degli ospiti da i suoi frutti e nonostante l’assedio giallorosso l’Atalanta ottiene tre punti pesanti e condanna la Roma a scivolare in classifica e ai fischi dell’Olimpico. La Roma certo meritava il pari ma il fatto che non riesce più a segnare è un segnale forte, chiaro e preoccupante sul quale Di Francesco deve lavorare molto cercando anche di capire il perché al primo gol subito la squadra è andata in bambola non giocando più come la Roma ci ha abituato. Questa Epifania si chiude con il carbone per i giallorossi.