FP2: Ancora Lewis Hamilton davanti a tutti

Hamilton 1

Lewis Hamilton precede Raikkonen e Bottas.

18°C la temperatura dell’asfalto e 20°C quella dell’aria, quando scattano le Libere 2 a Shanghai. Grosjean è il primo a lanciarsi, con la mescola soft, seguito da Magnussen sulle medium. Il primo crono è proprio per il francese, che fa segnare 1:36.92, seguito da Magnussen e Gasly. Vettel comincia la sessione con le medium, Kimi con le soft. Al vertice si alternano intanto Hartley, Ericsson e poi Hulkenberg, primo in 1:36.01. Sirotkin e Stroll sono i primi a indossare subito le ultrasoft, prendendosi rispettivamente la sesta e la 13esima piazza.
Bottas si mette a dettare il passo con la gomma medium e il tempo di 1:34.38, ma poi la palla passa a Hamilton, milgiore con le soft e il crono di 1:34.179. Seguono quindi i rispettivi alfieri di Ferrari, Red Bull, Force India e McLaren. Hamilton si ferma ai box, mentre Raikkonen si mette davanti in 1:34.06. A trenta minuti dal via Hamilton torna in pista con le ultrasoft e torna a farla da leader grazie al tempo di 1:33.48. Lo seguono Kimi, Hulkenberg, Bottas, Vettel, Ricciardo, Verstappen, Gasly, Hartley e Alonso. Sulla mescola gialla ci sono ancora solo il finlandese della Ferrari, le due Red Bull e Alonso.
Bottas si porta secondo, a 33 millesimi dal compagno di box. Con la ultrasoft Verstappen sale terzo. Settimo tempo invece per Sainz. A metà sessione la mescola protagonista è la ultrasoft. Hamilton è inseguito da Raikkonen, a soli 7 millesimi, Bottas, Vettel, con i primi quattro racchiusi in un solo decimo, quindi Verstappen, Hulkenberg, Magnussen, Sainz, Ricciardo e Alonso.

La classifica non subirà cambiamenti fino a conclusione della sessione, con i piloti impegnati nella simulazione del passo gara negli ultimi trenta minuti di lavoro in pista; intanto il vento è aumentato di intensità. Nei long run Verstappen risulta il più veloce con la mescola ultrasoft, mentre Raikkonen si distingue con la gomma gialla. Bottas e Vettel sono invece impegnati con le medium. Meno brillante con la mescola viola è Ricciardo, che nel corso della sessione ha sofferto inoltre alcuni fastidi con il pedale dell’acceleratore.
Le fasi finali della sessione vedono Vandoorne protagonista di un unsafe relaese dopo il pit stop: l’olandese è costretto a fermarsi a bordo pista per una gomma non fissata a dovere. La pioggia arriva a bagnare il tracciato di Shanghai, con una manciata di piloti che sfruttano gli ultimi minuti per un’uscita sulle intermedie.
La bandiera a scacchi conferma che Lewis Hamilton è ancora il più veloce davanti a Raikkonen e Bottas.

PROVE LIBERE 2:
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:33.48
2. Kimi Raikkonen Ferrari +0.00
3. Valtteri Bottas Mercedes +0.03
4. Sebastian Vettel Ferrari +0.10
5. Max Verstappen Red Bull +0.34
6. Nico Hulkenberg Renault Sport +0.83
7. Kevin Magnussen Haas +0.97
8. Carlos Sainz Renault Sport +0.99
9. Daniel Ricciardo Red Bull +1.07
10. Fernando Alonso McLaren +1.15

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Pubblicità

GIF 300x250

Facebook

Twitter