Juventus, dopo la rimonta arriva la beffa: passa il Real Madrid

Juventus

La Juventus gioca la partita della vita e riesce a rimontare fino allo 0-3 grazie ai gol di Mario Mandzukic e Blaise Matuidi. Allo scadere arriva però il calcio di rigore in favore del Real Madrid. Buffon viene espulso per proteste. E Cristiano Ronaldo dal dischetto spezza i sogni della Juventus

FORMAZIONI:

Real Madrid (4-4-2): Navas; Carvajal, Varane, Vallejo, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric, Isco; Ronaldo, Bale. All. Zidane.

Juventus (4-3-3): Buffon;De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Costa, Higuain Mandzukic. All. Allegri.

CROANACA:

Bianconeri stasera chiamati ad un impresa difficilissima ma non impossibile e vogliono emulare la Roma che schiantato ieri sera il Barcellona 3-0 accedendo alle semifinali, non c’è Dybala Squalificato espulso all’andata ma tornano Pjanic e Benatia, al posto del numero 10 Gioca Mandzukic.

Zidane sceglie una formazione diversa ripetto all’andata, meno offensiva, un 4-4-2 con tandem d’attacco Bale e Ronaldo, in difesa gioca Vallejo al posto dello squalificato Sergio Ramos.

Vecchia signora col dente avvelenato parte alla grande, aggredendo in modo rabbioso gli avversari sopratutto sulle fascie, infatti dopo un minuto e mezzo diu gioco da un pallone recuperato da D.Costa nasce un contropiede capitalizzato alla grande da Khedira, che con un pallone morbido serve Mandzukic solo in area che di testa fa 1-0, Merenques annichiliti e vanno sotto shock è appena 5 minuti più tardi sermpre il brasiliano che fa ammattire i difesnori del Real, trova Higuain che sotto porta tira addosso a Navas.

I blancos provano a reagire e al 10′, sfiorano il pareggio con una bella imbucata di Bale, che entra in area, calcia ma trova un prodigioso Buffon che resspinge, il gallese ribatte con il tacco ma il pallone finisce solo sull’esterno della rete, inizio di partita non adatto ai debolidel di cuore.

Bianconeri in completo controllo del match, che danno l’impressione di far male in qualsiasi momento agli spagnoli, con pressing asfissiante e lampi in velocità, ma rischiano troppo in contropiede ci vuole ancora un monumentale Gigi Buffon a sventare il pericolo su Isco, imbeccato a dovere dal solito Ronaldo, ma a tu per tu con il numero uno della nazionale si fa ipnotizzare e si fa deviare il tiro in corner.

Lo spavento però da coraggio alla vecchia signora e 5 minuti più tardi trovano il raddoppio, sempre da destra, ottimo cross di Lichsteiner subentrato all’infortunato De Sciglio, Mandzikic svetta su Carvajal e schiaccia in rete, per il deliro dei numerosi supporters accorsi stasera al Bernabeu,

Ultima emozione del primo tempo, la regala il Real Madrid, sugli sviluppi di un calcio piazato da posizione defilata, pallone nella mischia e bravissimo Varane a prendere il tempo a Khedira, ma per fortuna dei bianconeri il pallone colpisce la traversa.

Seconda frazione di gioco che si apre come si era chiuso con i Blancos, molto più reattivi e pericolosi e vanno vicini al gol in un paio di occasioni con Ronaldo sventate alla grande sempre da Gigi nazionale.

Quindiciesimo minuto si riaffaccia la Juventus dalle parti di Navas, ancora splendida progressione di D.Costa, che vede l’ottimo taglio di Matuidi in area, Navas lo anticipa in uscita ma si fa scappare il pallone in maniera goffa, ed e proprio lo stesso francese ad approfittarne e trafiggere per la terza volta la porta madridista.

Real Madrid sotto schock, che fa fatica a riprendere il filo della partita, ma al 77′ sfiorano la rete qualificazione, ancora Isco il migliore dei suoi in accelerazione, conclude da posizione ragguardevole, il pallone viene deviato, sembra inevitabile il gol, ma c’è ancora lui Buffon che evita il pericolo togliendo il pallone dalla porta deviando in calcio d’angolo, non è finita sul corner susseguente è semrpe Isco, che serve Varane all’interno dell’area sfiora il palo.

Le due squadre sembrano ormai rassegnate ai supplementari, ma incredibilemente a 30” dalla fine, cross di Isco, Ronaldo svetta su Alex Sandro e serve al centro dell’area piccola Vasquez, che secondo l’arbitro viene atterrato in maniera irregolare da Benatia, ne scaturiscoo proteste veementi che portano alla clamorosa espulsione di Buffon, Ronaldo si incarica di battere e trasforma calciando nel sette, battendo il povero Sczesny appena entrat0.

Finale tristissimo di partita per i bianconeri protagonisti della partita perfetta, l’impresa rimane, ma resta l’amaro in bocca non essere arrivati in semifinale per una decisione piu che discutibile dell’ arbitro.

Più letti

Articoli a Random

Pubblicità

GIF 300x250

Facebook

Twitter